Montelupone: terremoto, verifica dei danni. Annullata l’edizione 2016 di ApiMarche

24/08/2016 - L’energia distruttiva del disastroso terremoto di magnitudo 6.0 delle ore 3,36 che si è liberata con epicentro ad Accumoli, ha causato importanti danni materiali anche a Montelupone, antico borgo dalla struttura architettonica piuttosto delicata a fronte di un sisma di tale portata.

A seguito delle immediate e prime verifiche attuate dall’Ufficio tecnico del Comune, il sindaco Rolando Pecora ha dovuto disporre nel centro storico lo sgombero di tre famiglie dai rispettivi alloggi, l’inagibilità di altre sei unità abitative e l’interruzione di alcune vie interne.

Per quanto riguarda invece le proprietà pubbliche, l’ordinanza del sindaco ha dichiarato inagibili la Pinacoteca situata al piano nobile del Palazzetto del Podestà, parte degli uffici comunali che dovranno essere sistemati altrove, le tre chiese Collegiata, San Francesco e Santa Chiara (minori i danni all’Abbazia di San Firmano). La stessa Sala consiliare del Comune ha subito notevoli danni.
Interrotte le ferie, il sindaco Rolando Pecora ha effettuato un sopralluogo insieme al capitano dei carabinieri di Civitanova Marche, intervenuto a prendere visione della situazione reale.

Mentre sono in corso le verifiche dei danni più evidenti da parte dell’UTC coordinato dall’architetto Spaccesi, i privati possono segnalare a tale ufficio eventuali danni subiti dalle proprie abitazioni.
In segno di solidarietà e vicinanza con le tante vittime del terremoto, il sindaco ha deciso di annullare l’edizione 2016 di ApiMarche, la mostra-mercato già programmata e in allestimento per il prossimo weekend.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-08-2016 alle 17:35 sul giornale del 25 agosto 2016 - 978 letture

In questo articolo si parla di attualità, Comune di Montelupone, montelupone

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aAvg





logoEV