Opere pubbliche: approvato dal Cipe il Piano operativo. 39 milio per la Civitanova-Macerata-Albacina

01/12/2016 - E’ stato approvato al Cipe il Piano Operativo FSC 2014-2020 da 11,5 miliardi di opere pubbliche di competenza del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, che dà attuazione con specifici interventi alla delibera del Cipe del 10 agosto.

“Un piano robusto- commenta il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Graziano Delrio - per migliorare la rete stradale e ferroviaria, favorendo l’accessibilità ai territori e all’Europa, superando le strozzature nella rete, con particolare riferimento alla mobilità nei nodi e nelle aree urbane. Contribuiamo così allamessa in sicurezza del patrimonio infrastrutturale per strade, ferrovie nazionali e regionali e con il piano per la sicurezza delle dighe. Forte impegno anche per la mobilità sostenibile con il Piano Metropolitane e risorse per il rinnovo del materiale nel trasporto pubblico locale”.

Il Piano Operativo è articolato per assi tematici e linee di azione, e si articolano in piani di settore e singoli interventi. La somma è così ripartita: Interventi stradali per 5,331 miliardi, interventi nel settore ferroviario per 2,056 miliardi, interventi per il trasporto urbano e piano metropolitane per 1,218 miliardi, messa in sicurezza del patrimonio infrastrutturale esistente per 1,315 miliardi, di cui interventi stradali per 1,021 miliardi e piano dighe da 294 milioni, rinnovo materiale trasporto pubblico locale e piano nazionale sicurezza ferroviaria per 1,3miliardi di cui 300 milioni per il piano sicurezza delle ferrovie regionali, infine altri interventi per 280 milioni.

Le opere finanziate sono state individuate a valle di un percorso di confronto e condivisione con le Regioni e con i Concessionari delle reti di infrastrutture stradali e ferroviarie. L’impostazione strategica del PO e la scelta degli obiettivi sono coerenti con “Connettere l’Italia”, Documento strategie per le infrastrutture di trasporto e logistica approvato con il DEF 2016 e in particolare, per le regioni meridionali, con il Programma Operativo Nazionale “Infrastrutture e Reti” 2014-2020 e con i “Patti per il Sud” sottoscritti dal Governo con Presidenti di Regione e Sindaci. Il Piano sostiene ed integra interventi inseriti nei diversi strumenti di programmazione a titolarità del Ministero: Contratti di Programma per le modalità stradale e ferroviaria, PON Infrastrutture e Reti, Piani e Programmi di settore. Per la Regione Marche sono stati stanziati 159,5 milioni di euro. Tra gli interventi più rilevanti, la Variante di Urbania della E78 Grosseto Fano, per 114 milioni.


da Ministero Infrastrutture e Trasporti


...

...





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-12-2016 alle 18:58 sul giornale del 02 dicembre 2016 - 2067 letture

In questo articolo si parla di politica, mit, Ministero delle Infrastrutture, Ministero Infrastrutture e Trasporti

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aEbw