Partito il master in arte conciaria: ottima la collaborazione tra Poltrona Frau, Unicam e Conceria del Chienti

24/01/2017 - E la storia, finalmente, incontra il futuro. Dopo la crisi economica, dopo il terremoto che ha provato duramente il territorio, Poltrona Frau e Conceria del Chienti tornano ad unire le proprie eccellenze e, insieme con l'Università di Camerino, scommettono in prospettiva sigillando un patto per la formazione di giovani esperti nella lavorazione delle pelli: parte nelle Marche il primo Master in 'Arte Conciaria', proposto da Unicam in collaborazione con le due aziende tolentinati leader nel settore della pelle che, notizia data proprio oggi, tornano anche a collaborare tra loro sotto il profilo produttivo e commerciale dopo oltre 50 anni.

Martedì mattina (24 gennaio, ndr) a Tolentino, presso il Frau Museum, la presentazione del bando, che punta a creare appunto professionisti destinati all'industria conciaria con l'obiettivo di fornire loro gli strumenti culturali e tecnici necessari a gestire il processo tecnologico della concia delle pelli, dal materiale grezzo al prodotto finito. Professionalità di cui l'industria conciaria ha estremamente necessità, in un momento storico che vede sempre più la scomparsa delle antiche competenze artigianali.

"L'obiettivo primario è formare nuovi tecnici - ha detto Marco Luppa, Ad della Conceria del Chienti - che possano avere sia le competenze accademiche che quelle tecniche per il migliorare i prodotti attuali e anche per realizzarne di nuovi. Non nascondo oggi il mio orgoglio e la mia emozione per essere qui in Frau a presentare questa iniziativa. Solo tre anni e mezzo fa la Conceria del Chienti era in chiusura. Oggi siamo ancora qui e investiamo nel futuro insieme a due realtà di prestigio come Unicam e Poltrona Frau".

Le due aziende, oltre a finanziare 4 borse di studio per i più meritevoli, saranno anche la location degli stage che gli studenti in Arte Conciaria dovranno affrontare a conclusione del Master di 1500 ore, che inizierà il 6 marzo per produrre i primi laureati in dicembre. Giovani che potranno fin da subito immergersi nella realtà produttiva. "Il saper fare, che è la tradizione fondante della nostra azienda, è ciò che ci ha spinto a credere in questo master che punta a conservare le nostre tecniche artigianali più gloriose per proiettarle nel futuro - ha dichiarato Nicola Coropulis, Direttore Generale di Poltrona Frau - siamo orgogliosi di questa partnership con l'Università di Camerino, che si pregia di un partner scientifico".

Un Master che valorizza il territorio ma strizza l'occhio anche all'Europa, come sottolinea Flavio Corradini, Rettore dell'Università di Camerino: "Oggi è una bella giornata - ha detto - perché enfatizziamo le nostre eccellenze ma la valenza del modello integrato pubblico e privato è senza dubbio europea. Questo master nasce dall'esigenza che oltre alle macchine si produca anche con il cuore e con le mani. L'Università di Camerino è onorata di fornire ai suoi studenti l'opportunità di crescere e formarsi accanto a due realtà di eccellenza come Ctc e Poltrona Frau".





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-01-2017 alle 13:33 sul giornale del 25 gennaio 2017 - 342 letture

In questo articolo si parla di cultura, tolentino, camerino, Unicam, frau, conceria del chienti

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aFKp