Tolentino: terremoto, provvedimenti per il commercio

terremoto generico 26/01/2017 - Gran parte del territorio delle Marche è stato interessato da numerosi ed eccezionali eventi sismici di alta intensità che hanno prodotto e stanno continuando a produrre danni gravissimi in tutti gli ambiti incluse le attività economiche e produttive del territorio dei Comuni ricadenti nel cosiddetto cratere.

A causa di tale emergenza, la Regione Marche ha ritenuto necessario prevedere alcune azioni ed attività per cercare di attenuare gli effetti negativi che colpiscono le imprese, emanando, a tale scopo, un decreto avente per oggetto “Interventi a carattere d'urgenza conseguenti all'eccezionale evento sismico che ha colpito la Regione Marche – Deroghe al Settore del Commercio”.

A seguito di queste disposizioni anche il Comune di Tolentino ha emesso un apposito atto con il quale:
1) gli operatori commerciali in sede fissa che svolgono attività nei Comuni ricadenti nel cratere, in deroga al Testo Unico sul commercio – L.R. n. 27/2009, possono effettuare le vendite promozionali nei trenta giorni antecedenti le vendite di fine stagione autunno-inverno 2016-2017, senza obbligo di presentazione della comunicazione al Comune competente;
2) nei Comuni ricadenti nel cratere, fino al 30 giugno 2017, in deroga alla disciplina vigente, i negozi temporanei possono: - offrire tutti i tipi di prodotti con specifico riferimento alla produzione locale marchigiana; – svolgere l'attività anche nei locali non a destinazione commerciale nel rispetto delle disposizioni sulla sicurezza ed igienico-sanitarie; – svolgere l'attività anche nei trenta giorni antecedenti le vendite di fine stagione; – svolgere l'attività subordinatamente al possesso dei requisiti morali e, ove necessari, professionali, con l'obbligo di trasmissione della sola comunicazione al Comune competente;
3) le deroghe di cui al precedente punto si applicano anche ai negozi temporanei aperti in un Comune del territorio regionale da parte di: - esercenti attività artigianali o commerciali che producevano o vendevano merci, alimentari e non, in uno dei Comuni del cratere; – operatori commerciali di qualunque provenienza per la vendita esclusiva di merci prodotte nei territori dei Comuni del cratere;
4) i Comuni marchigiani ricadenti nel cratere, fino al 31 dicembre 2017, salvo proroga, possono derogare a quanto previsto dall'intesa concernente i criteri da applicare nelle procedure di selezione per l'assegnazione dei posteggi su aree pubbliche, raggiunta in sede di conferenza unificata del 5 luglio 2012, riguardo la tempistica delle procedure dei bandi, come previsto dalle linee applicative della Conferenza delle Regioni approvate nella seduta del 3 agosto 2016 e recepite al punto 6) della DGR 3 ottobre 2016, n. 1149. Conseguentemente sono prorogate di un anno tutte le autorizzazioni e concessioni rilasciate ai commercianti su aree pubbliche per l'esercizio delle attività su posteggio nei mercati, nelle fiere o isolato, in scadenza dal 7 maggio 2017 al 31 dicembre 2017;
5) i Comuni marchigiani non inclusi nel cratere possono implementare fino al 31 dicembre 2017 i posteggi dei mercati e delle fiere ricadenti nel loro territorio per assegnarli esclusivamente:
a) agli operatori commerciali su aree pubbliche i cui mercati o fiere o posteggi isolati ricadenti nei Comuni del cratere sono stati sospesi temporaneamente;
b) agli artigiani, ai produttori agricoli, ai commercianti in sede fissa e agli esercenti l'attività di somministrazione di alimenti e bevande, la cui attività, situata in uno dei Comuni del cratere, rientrante nella c.d. zona rossa o è sospesa a causa della dichiarazione di inagibilità del locale; di avvalersi fino al 31 dicembre 2017, salvo proroga, della deroga a quanto previsto dall'intesa concernente i criteri da applicare nelle procedure di selezione per l'assegnazione dei posteggi su aree pubbliche, raggiunta in sede di conferenza unificata del 5 luglio 2012, riguardo la tempistica delle procedure dei bandi, come previsto dalle linee applicative della Conferenza delle Regioni approvate nella seduta del 3 agosto 2016 e recepite al punto 6) della DGR 3 ottobre 2016, n. 1149; di dare quindi atto che sono prorogate di un anno tutte le autorizzazioni e concessioni rilasciate ai commercianti su aree pubbliche per l'esercizio dell'attività su posteggio nei mercati, nelle fiere o isolato, in scadenza dal 7 maggio 2017 al 31 dicembre 2017.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-01-2017 alle 17:55 sul giornale del 27 gennaio 2017 - 325 letture

In questo articolo si parla di attualità, tolentino, Comune di Tolentino

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aFPv