Dal 2 maggio piazza della Libertà pedonalizzata, avanza il piano della nuova mobilità del centro storico

Piazza della Libertà 13/04/2017 - In arrivo un altro tassello al progetto di bellezza e pedonalizzazione della città con il centro storico aperto alle persone. Un altro punto di arrivo che è frutto di un lavoro fatto di dialogo e confronto, di un percorso condiviso con tutti gli attori che quotidianamente popolano il cuore della città.

Dal 2 maggio, infatti, piazza della Libertà sarà completamente pedonalizzata come ha annunciato questa mattina in conferenza stampa il sindaco Romano Carancini affiancato dagli assessori alla Mobilità e al Centro storico, Mario Iesari e Stefania Monteverde. Presenti anche i colleghi con delega ai Lavori Pubblici, ai Servizi sociali e allo Sport, Narciso Ricotta, Marika Marcolini e Alferio Canesin.

“Il progetto – ha affermato il primo cittadino – è una tappa importante e un passaggio di un percorso da completare entro un paio di anni.  Nulla è immodificabile”  e lancia un appello  “a tutti coloro che vivono il centro storico”, un appello ad avere fiducia e pazienza “perché - ha proseguito - può capitare che tutto non sia perfetto. Vogliamo lavorare in condivisione con tutta la città, pronti a migliorare”.

  Gli obiettivi alla base del progetto generale sono quelli di sempre: restituire ai cittadini il centro storico nella sua naturale vocazione socio – economica, valorizzare i pregi urbanistici e culturali per aumentarne l’attrattività turistica e migliorare la qualità della vita dei residenti in particolare  e di tutti i suoi frequentatori.

ZTL - Le ZTL  saranno due: la ZTL 1 che prevede, dal 2 maggio,  il varco di entrata a Rampa Zara e quello di uscita in via XX Settembre, all’angolo con via Domenico Ricci,  e la ZTL 2, in vigore tra un paio di mesi,  con l’entrata che verrà arretrata in piazza Annessione rispetto a quella attuale in via Mozzi con uscita a Porta Montana, mentre le aree pedonali saranno piazza della Libertà, corso Matteotti, corso della Repubblica e piazza Mazzini.

Accesso e transito per piazza della Libertà - L’accesso alla ZTL 1 sarà regolato e controllato h 24 con la presenza di videocamere poste a controllo dei varchi di entrata e di uscita. Per i residenti ci sarà la possibilità di entrare senza limitazioni e parcheggiare negli stalli delimitati dalle strisce gialle dove potranno sostare anche gli addetti alle operazioni di carico e scarico. Operazioni che saranno consentite dalle ore 6 alle ore 11 con un’ulteriore finestra, rispetto alle condizioni attuali,  che andrà dalle ore 15 alle ore 17. Naturalmente, entrata permessa anche ai portatori di handicap.

  Consentito anche l’accesso temporaneo a chi dovrà svolgere attività di assistenza costanti e metodiche (es, assistenza ascensori e così via) per 90 minuti, dalle ore7.30alle ore 12,.30 e dalle ore 14 alle ore18.30,mentre chi dovrà svolgere attività di impresa temporanea (es, interventi di manutenzioni edili e così via) potrà usufruire di permessi calcolati in base al tempo necessario all’effettuazione dei lavori.

  La vera novità consisterà nella possibilità per i cittadini di accedere in piazza della Libertà, anche nelle ore notturne, con la propria auto per necessità incompatibili con la sosta prolungata (es, ritirare un pacco pesante, accompagnare persone e così via) o esigenze straordinarie. Infatti, pagando 3 euro e digitando il numero di targa della propria auto negli appositi parcometri che verranno installati nel varco di entrata di rampa Zara, il cittadino avrà la possibilità di rimanere in centro storico per 30 minuti. L’uscita sarà controllata dalle telecamere installate in via XX Settembre.

  Sicurezza e vivibilità centro storico - Al progetto della nuova mobilità del centro storico presto si affiancheranno gruppi di lavoro che si occuperanno, intersecandosi tra loro, di arredo urbano, luci della città, riqualificazioni di alcuni luoghi e sicurezza e vivibilità del centro storico: “A proposito di sicurezza e movida, due aspetti a cui teniamo molto – ha tenuto a sottolineare il sindaco Carancini – vogliamo attivare le migliori attenzioni insieme a chi vive la città e alle forze dell’ordine”.

  Work in progress – “Stiamo lavorando in progressione – ha detto ancora il sindaco -. Il prossimo passaggio riguarderà lo spostamento del terminal dei bus urbani nel piazzale dei giardini Diaz mentre in piazza Mazzini ridurremo la possibilità di parcheggiare e amplieremo anche lì la pedonalizzazione. Valorizzeremo la piazza contemperando le esigenze di chi vi lavora ma anche di chi vi vuole passeggiare”.

In “fase istruttoria” da parte dell’Amministrazione comunale – proposta da condividere con la maggioranza politica che governa la città, anche la possibilità di apportare cambiamenti al funzionamento del parcheggio di via Armaroli la cui concessione scadrà nel 2016: “L’Amministrazione comunale – ha detto Carancini -  chiederà l’utilizzo del parcheggio  h 24, l’automazione e la riqualificazione della struttura”.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-04-2017 alle 12:48 sul giornale del 14 aprile 2017 - 206 letture

In questo articolo si parla di macerata, piazza della libertà, comune di macerata

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è http://vivere.biz/aIs5