Monte San Giusto: vittoria del Comitato per il no all'impianto rifiuti

21/04/2017 - In concomitanza con la Giornata Mondiale della Terra che ricorre oggi sabato 22 aprile il comitato spontaneo per la tutela e la salvaguardia del territorio sangiustese comunica che proprio in questi giorni la Provincia di Macerata ha confermato il preavviso di diniego dello scorso 27 maggio negando in via definitiva l’autorizzazione richiesta per la realizzazione a Villa San Filippo, nel comune di Monte San Giusto, di un nuovo impianto di recupero rifiuti speciali non pericolosi (inerti).

Si conclude così una vicenda che da oltre un anno ha sollevato molto interesse da parte della popolazione, mobilitatasi massicciamente dopo essere venuta a conoscenza di un progetto che indubbiamente sarebbe stato di notevole impatto sul piccolo territorio sangiustese. La storia di questo impianto è una storia lunga, iniziata nel 2014, uscita alla ribalta per caso grazie all’interessamento di un gruppo di cittadini che si sono voluti informare al riguardo.

Questi cittadini da oltre un anno, con il grande sostegno anche economico di alcuni imprenditori della zona, si sono riuniti, hanno indetto assemblee, acquisito documenti, fatto richieste di accesso agli atti, letto e riletto con i consulenti tecnici centinaia di pagine, preso appunti, scritto osservazioni, fatto centinaia di telefonate, e percorsi altrettanti chilometri, inviato mail a iosa, bevuto un numero indefinito di caffè, il tutto per essere consapevoli di cosa sarebbe stato questo impianto.

Nessuno li aveva informati al riguardo, nessuno aveva chiesto a loro ed alla cittadinanza cosa pensassero di questa attività. Forse sarebbe stato meglio farlo. Farlo per rispetto: rispetto della popolazione, rispetto dell’ambiente e del paesaggio, rispetto nei riguardi delle future generazioni che meritano di godere del nostro territorio come ne possiamo godere noi oggi. Ringraziamo coloro che hanno, a vario titolo, sposato la causa fin dall’inizio e hanno reso possibile l’ottenimento di questo straordinario risultato. In conclusione, quindi, quello che contano sono i fatti … l’autorizzazione è stata negata … evidentemente le perplessità di questi cittadini non erano poi così esagerate! NB: La Terra è di tutti, soprattutto oggi, non ce lo dimentichiamo mai … anche nel nostro piccolo è importante agire in prima persona per quello che riteniamo giusto!







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-04-2017 alle 11:52 sul giornale del 22 aprile 2017 - 250 letture

In questo articolo si parla di attualità, monte san giusto

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è http://vivere.biz/aIE3