Agli Antichi forni la mostra solidale “Super Natural, quando la realtà supera la fantasia”

01/06/2017 - agli Antichi forni taglio del nastro e presentazione della mostra Super Natural, un’esposizione temporanea di carattere naturalistico a cura del Museo delle scienze dell’Università di Camerino insieme al Museo di Storia Naturale di Macerata, ospitata nella galleria maceratese fino al 15 giugno.

La mostra illustra in maniera accattivante e interattiva, grazie al mondo dei supereroi, le incredibili capacità di animali e piante frutto della selezione naturale. Le similitudini con i supereroi fanno riflettere sulle strategie con cui gli organismi hanno risposto alle sfide ambientali, trovando soluzioni straordinarie per la sopravvivenza. L’idea è di Alessandro Blasetti, responsabile del Museo delle Scienze di Unicam e membro dell’Istituzione Macerata Cultura, realizzata insieme a Macerata Musei.

“E’ una mostra da non perdere, interattiva e coinvolgente, che si rivolge a tutti e in particolare ai ragazzi e alle ragazze, alla scoperta delle meraviglie del Grande libro della Natura, - ha detto l’assessore alla Cultura del Comune di Macerata, Stefania Monteverde. - Nasce da un bel clima di collaborazione tra i musei scientifici per la valorizzazione delle collezioni e per la promozione delle ricchezze del territorio, anche in uno spirito di solidarietà per reagire alle difficoltà del sisma che ha reso inagibile il Museo delle Scienze di Unicam. Insieme si trovano soluzione straordinarie, proprio come la Natura insegna”.

Il pro Rettore Unicam Andrea Spaterna, dopo aver ringraziato l’Amministrazione comunale di Macerata per la location dove è stata allestita la mostra, definendola strategica, ha detto che l’esposizione “è un gesto concreto di solidarietà e attenzione verso un’istituzione del territorio che in questo momento attraversa un periodo difficile a causa del recente terremoto. Ma Unicam è ripartita subito e sta andando avanti con determinazione così come il nostro sistema museale che sta dimostrando, con la sede inagibile, un autentico attaccamento al lavoro continuando a portare avanti le varie attività con impegno… e anche questi sono superpoteri”.

Il riferimento ai superpoteri non è stato casuale. Infatti, la mostra presenta i vari Supereroi dei fumetti che confrontano i loro fantastici poteri con le meraviglie del mondo dei viventi: Capitan America, con il suo famoso scudo indistruttibile, porta i visitatori nel mondo delle strategia di difesa in natura, dalle corazze ai gusci, Flash introduce al mondo della velocità e dell’abilità nella corsa di molti animali e si misurerà quindi, nella corsa, nel volo e nei salti con i primatisti animali, segue Batman con i suoi gadget tecnologici nel mondo dei materiali speciali realizzati ispirandosi alla natura e la Donna Invisibile, che è in compagnia dei maestri del camuffamento e del mimetismo in natura. Il tutto in un allestimento coloratissimo, ricco di postazioni interattive, exhibit, video e multimedia.

Vista l’impossibilità per il Museo delle Scienze di Unicam di realizzare l’allestimento nella propria sede, danneggiata dagli scorsi eventi sismici, la mostra ha già intrapreso un corso itinerante in altri luoghi nel territorio della regione Marche quali Osimo e Recanati. Dopo Macerata sono previste tappe estive e, infine, un allestimento organizzato all’inizio del nuovo anno scolastico nella sede dell’Istituto Superiore “Leonardo Da Vinci” di Civitanova Marche e poi toccherà San Benedetto del Tronto.

L’esposizione è stata concessa in prestito al Sistema Museale di Unicam dal Museo di Storia Naturale ed Archeologica di Montebelluna (Treviso), come sostegno per la ripresa delle attività camerti. Numerosi sono i banchi sperimentali e le postazioni interattive grazie alle quali il pubblico potrà mettersi in gioco in prima persona ed entrare in contatto con le meraviglie della Natura. I reperti provengono sia dal Museo delle Scienze che dal Museo di Storia Naturale di Macerata, per un’azione congiunta di valorizzazione delle collezioni nell’ambito della quale si è siglato un accordo per la coprogettazione di attività scientifiche e divulgative, in passato già attuate in seno alla rete dei Musei scientifici della provincia di Macerata.

“Questa mostra ci ha offerto una grande opportunità – ha detto Maria Chiara Invernizzi, direttore del Sistema museale d’Ateneo Unicam – per ribadire il nostro ruolo di divulgazione e grazie alla collaborazione con altri enti ci siamo inventati questa possibilità”.

All’interno della mostra naturalistica trova spazio anche il prezioso allestimento dell’artista Giorgia Cegna, collaboratrice dell’Istituzione Macerata Cultura grazie al progetto di SC Garanzia Giovani, che espone sculture in marmo e bronzo legate al tema del rapporto uomo/natura. Curerà anche quattro appuntamenti con i bambini, che si terranno sabato 3 e sabato 10 giugno e domenica 4 e domenica 11 giugno, dedicati i bambini della scuola primaria e ai ragazzi della secondaria di primo grado. Insetti, cristalli e rocce sono i temi su cui si incentrano tali laboratori, nell’intento di avvicinare i più piccoli all’arte e alla scienza.

La mostra sarà visitabile fino al 15 giugno tutti i giorni dal lunedì alla domenica dalle 9 alle 13 e dalle 16 alle 19.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-06-2017 alle 10:15 sul giornale del 03 giugno 2017 - 254 letture

In questo articolo si parla di macerata, comune di macerata

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aJXD





logoEV