"Sibillini e dintorni" compie 10 anni

10/08/2017 - È stata presentata oggi in conferenza stampa dall'assessore allo sport del Comune di Macerata, Alferio Canesin, dal delegato della Scuderia Marche-Club Motori Storici, Massimo Serra, e dalla presidentessa della CRI-comitato di Macerata, Rosaria Del Balzo Ruiti, la decima edizione di Sibillini e dintorni, il raduno di auto d’epoca che taglia il prestigioso traguardo con un’edizione che segna il record di adesioni.

Sessantaquattro le vetture storiche che da giovedì 24 a sabato 26 agosto faranno tappa a Macerata, Cingoli, Fiastra, Valfornace, Montecosaro e Appignano. Mai così numerose, molte parteciperanno per la prima volta alla tre-giorni intitolata “La Marca in ripresa”. Nelle parole dell'assessore Canesin, "Si tratta di una manifestazione sempre molto attesa, che non può mancare nell'estate maceratese. Una iniziativa che va in mezzo alla gente, nelle piazze, ed è questa la sua forza e il motivo per cui i cittadini ricambiano lo slancio. Per l'amministrazione comunale, poi, l'aspetto della solidarietà è di fondamentale importanza".

Premiata con undici Manovelle d’oro più due ad honorem, la Scuderia Marche è il club di auto d'epoca più titolato d'Italia e la kermesse che promuove, Sibillini e dintorni, si distingue nel settore dell’automobilismo d’epoca per la qualità della proposta e la capacità organizzativa e quest’anno, ancor più che in passato, mira a promuovere il territorio sostenendone il rilancio. "In questi mesi di preparazione, ripercorrere gli anni di manifestazione mi ha commosso", ha affermato Massimo Serra, "e organizzare questa nuova edizione dopo le difficoltà dello scorso anno ha un significato speciale.

Quello della rinascita, della ripartenza, della 'ripresa' è un valore condiviso dai partecipanti alla kermesse: quando abbiamo aperto le iscrizioni c'è stata un'adesione immediata e calorosa che ci ha fatto comprendere come le Marche siano nel cuore di tanti". Per la realizzazione della manifestazione è fondamentale il sostegno del Comune di Macerata e la collaborazione dei Comuni meta della carovana. Il sindaco di Montecosaro, Reano Malaisi, presente alla conferenza stampa, ha ringraziato gli organizzatori per il lavoro che stanno facendo ed ha aggiunto: "Anche quest'anno apriamo il nostro centro storico a Sibillini e dintorni, dopo l'esperienza molto positiva del 2016".

L'auto della Croce Rossa La partnership fra Scuderia Marche e Croce Rossa Italiana-comitato di Macerata si rinnova per il decimo anno consecutivo. "È la dimostrazione che quando si creano sinergie collaborative belle - come quella che abbiamo col Comune di Macerata, i Comuni della provincia coinvolti e la Scuderia Marche - si ottengono grandi risultati", ha dichiarato Rosaria Del Balzo Ruiti, che racconta: "L'idea risale a un nebbioso pomeriggio di dieci anni fa. Il nostro regalo per questa edizione è l'arrivo, per la serata di venerdì 25 agosto, dell'ambulanza che ha avuto un ruolo importante nei giorni tragici della fine della seconda guerra mondiale e di uno dei carri usati dalla CRI per il trasporto dei feriti nella battaglia di Solferino".

Fra gli oltre sessanta bolidi che prenderanno parte all'edizione 2017 di Sibillini e dintorni ci saranno leggendari gioielli di tecnologia: come la Cisitalia 202 SC Berlinetta del 1947, modello prodotto in soli 220 esemplari al mondo - uno dei quali è esposto dal 1951 al Museum of Modern Art (MoMA) di New York, e universalmente riconosciuto come il capolavoro di Savonuzzi e Pininfarina; poi una Gilco Mille Miglia del 1949, che di MM ne ha corse ben cinque, e una Alfa Romeo 6C 1750 Gran Sport del 1931, spider icona nella storia del Biscione, che venne prodotta in soli 106 esemplari a bordo di uno dei quali Tazio Nuvolari vinse la Mille Miglia nel 1933. Gli equipaggi provengono da tutta Italia, uno da oltremanica.

Il programma prevede per giovedì 24 agosto la visita alle ore 11 all’Abbazia di Sant’Esuperanzio a Cingoli poi la discesa a San Faustino; quindi il rientro a Macerata per conoscere il borgo di case di terra e l’ecomuseo di Ficana. Venerdì 25 agosto la carovana di Sibillini e dintorni salirà fin sul Lago di Fiastra, dove farà una sosta alle 10.45 per proseguire poi il suo cammino fino a Valfornace dove arriverà alle 12 per fermarsi fino alle 14.30. Al rientro a Macerata, ad attendere gli equipaggi ci sarà la Rievocazione Storica del Circuito della Vittoria: per ammirare le signore d’antan e le vetture che hanno caratterizzato le corse del primo dopoguerra l'appuntamento è a partire dalle 21.45 direttamente in Piazza della Libertà, dove le 64 auto rimarranno in mostra fino alla premiazione, nel cortile del Palazzo comunale, del concorso

“La più bella sei tu” a cura della CRI-comitato di Macerata. L’ultimo giorno di raduno, sabato 26 agosto, vedrà il serpentone di Sibillini e dintorni arrivare a Montecosaro alle 10, mentre dalle 19.30 darà bella mostra di sé in piazza ad Appignano. In primo piano Rudy DiomediNovità assoluta nei dieci anni di vita della manifestazione, la serata allo Sferisterio si terrà il primo giorno di raduno, giovedì 24 agosto, alle 21.30: a esibirsi nel tempio della lirica The King-Elvis Presley Tribute, che farà scatenare il pubblico maceratese con la musica del re del rock ’n’ roll.

"Negli anni abbiamo diversificato la tipologia degli spettacoli", ha spiegato Serra, "dando visibilità anche a giovani formazioni marchigiane perché i nostri talenti abbiano la vetrina che meritano". Sul palco Rudy Diomedi (voce), Nicola Pierucci (batteria), Matteo Marinelli (basso), Bernardo Scocco (chitarra), Giacomo Piccinini (tastiere), Jerry Calzolai (sax), Ilenia Ciarrocchi, Oumy N’Diaye, Anna Laura Alvear Calderon (cori).

Una band marchigiana che si è esibita all'estero e in Italia, recentemente alla Fiera Internazionale della Musica; Rudy Diomedi, unico italiano allo Europe’s Tribute to Elvis and Championship, prestigioso contest europeo di impersonator che si tiene ogni anno a Blackpool (UK), è co-protagonista in un film documentario del 2017 dedicato alla figura dell’impersonator di Presley. Insieme alla band, il Coro polifonico "G. Spontini" diretto dal M° Michele Quagliani e i ballerini dell'Asd Angel's Rock Dance, pluricampioni d'Italia di rock acrobatico.

1977-2017 The King is back, nel quarantesimo dalla morte di Elvis, racconta la storia della star americana attraverso le sue musiche, dai successi degli esordi negli anni '50 allo strepitoso concerto alle Hawaii del 1973. L'attore Matteo Canesin sottolinea le fasi della vita di Elvis fra note, aneddoti e suggestioni. L’ingresso è gratuito con prenotazione obbligatoria entro il 22 agosto scrivendo a sibilliniedintorni@gmail.com oppure telefonando ai n. 331-8382717 o 331-8439790. L'offerta è libera e il ricavato contribuisce all’acquisto di un fuoristrada ambulantato, indispensabile in caso di emergenza in zone difficilmente raggiungibili.

"Lo spettacolo sarà una carezza dell'anima", ha affermato Del Balzo Ruiti, "e faccio un appello alla cittadinanza affinché sia particolarmente generosa. Abbiamo acquistato un'ambulanza di soccorso avanzato, che serve per raggiungere luoghi impervi ed allestire una postazione medica avanzata in casi di emergenza. Le donazioni che arriveranno la sera dello spettacolo allo Sferisterio vanno come contributo all'acquisto di quel mezzo, perché è terminata l'emergenza, ma tanto è ancora da fare" e ha rivolto un sentito ringraziamento ai tanti volontari, che da tutta Italia, sono al servizio delle popolazioni colpite dai sismi dello scorso anno.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-08-2017 alle 09:43 sul giornale del 11 agosto 2017 - 280 letture

In questo articolo si parla di attualità, macerata, comune di macerata

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aL5Z