Firmate le convenzioni per la realizzazione di attività di volontariato per richiedenti protezione internazionale

11/08/2017 - Firmate giovedì mattina nella sede municipale di Palazzo Conventati le convezioni per la realizzazione di attività di volontariato nell’ambito di progetti di inserimento sociale per i richiedenti protezione internazionale accolti nel Comune di Macerata.

Presenti il sindaco Romano Carancini, l’assessore ai Servizi sociali Marika Marcolini, il vicario del Prefetto Salvatore Angeri, il presidente del Gus, ente che gestisce la struttura ospitante i richiedenti protezione internazionale Paolo Bernabucci, Floriana Patrassi per i Volontari di Villa Cozza e Gabriella Picchio per l’associazione I Nuovi Amici e Stefano Giampieri di Gruca onlus tutti concordi nell’affermare che si tratta di un’iniziativa importante per favorire l'integrazione sul territorio attraverso lo svolgimento di attività di utilità sociale svolte all’interno di una stretta collaborazione tra il Comune e le associazioni del territorio.

Le convenzioni firmate sono il frutto di un lungo percorso di collaborazione iniziato nel dicembre 2016 con la sottoscrizione e successiva approvazione del Protocollo d’intesa per la realizzazione di attività di volontariato da parte di cittadini richiedenti protezione internazionale” tra la Prefettura di Macerata e il Comune di Macerata, rivolto agli ospiti delle strutture di accoglienza presenti nel territorio comunale e gestiti dalla Prefettura di Macerata.

A seguire sono state individuate, sottoscritte e approvate le linee guida per la stipula delle convenzioni tra il Comune di Macerata, le associazioni che fanno accoglienza di richiedenti protezione internazionale e le associazioni di volontariato per la realizzazione di attività di volontariato mwentre a maggio scorso sono state stabilite le attività specifiche che i richiedenti protezione internazionale andranno a prestare presso le singole associazioni di volontariato. Firma convenzioni per la realizzazione di attività di volontariato per richiedenti protezione internazionale.

All’iniziativa, a cui sono state inviate a partecipare le tante realtà cittadine che operano nel campo del volontariato e dell’accoglienza, al momento hanno aderito l’associazione G.U.S, che si occupa dei richiedenti protezione internazionale e le associazioni di volontariato Gruca, I Nuovi Amici e i Volontari di Villa Cozza. I volontari che svolgeranno servizio con Gruca onlus lavoreranno nell’impianto arboreto e nell’orto didattico del Sasso d’Italia, le attività presso l’associazione Volontari di Villa Cozza riguarderanno, invece, la compagnia agli anziani ospiti della struttura, le attività di animazione, la movimentazione carrozzine, piccoli lavori di giardinaggio e di manutenzione mentre con I Nuovi Amici l’attività principale sarà l’affiancamento dei ragazzi disabili nelle diverse attività proposte dall’associazione.

Le convenzioni andranno a regolare e a siglare i rapporti tra i soggetti firmatari con l’obiettivo di attivare una reciproca collaborazione che favorisca la realizzazione di percorsi di accompagnamento e di inclusione sociale per i migranti richiedenti asilo ospiti delle strutture di accoglienza sul territorio comunale, attraverso attività di volontariato, svolta in ambiti di utilità sociale e di pubblico interesse. Le realtà cittadine che fossero interessate a prendere parte attiva al progetto possono prendere contatto con l‘ufficio di competenza dei Servizi sociali del Comune di Macerata.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-08-2017 alle 10:09 sul giornale del 12 agosto 2017 - 180 letture

In questo articolo si parla di attualità, macerata, comune di macerata

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aL8x