Provincia: importanti novità dal tavolo tecnico sul Quadrilatero

27/09/2017 - Nell’ambito dell'odierno tavolo Tecnico Quadrilatero con gli Azionisti, svoltosi a Roma, sono emerse importanti novità circa il collegamento di Macerata con la superstrada e l’allaccio della stessa con Civitanova Marche.

“Con l’inserimento di queste due opere nel Contratto di Programma Anas 2016-2020, approvato di recente dal CIPE - ha dichiarato il Presidente della Provincia di Macerata Antonio Pettinari, collegato in teleconferenza con il Tavolo Tecnico – abbiamo la certezza della realizzazione. Tale atto rappresenta infatti lo strumento necessario per la copertura finanziaria dei 2 interventi per uno dei quali contribuiscono significativamente anche la Provincia di Macerata, il Comune di Macerata e la Regione Marche. Le opere saranno realizzate da ANAS in quanto assegnataria delle risorse e pertanto prossimamente saranno trasferite ad ANAS le due specifiche convenzioni precedentementee stipulate con la controllata ANAS Quadrilatero SpA di cui siamo azionisti”.

La riunione è servita anche per un aggiornamento sugli altri interventi. Con il suddetto Contratto di Programma Anas sono stati interamente finanziati i 4 lotti della Pedemontana da Fabriano a Muccia. Il primo lotto è già in costruzione mentre sono già pronti i progetti definitivi del 3° e 4° lotto. Per lo svincolo di Muccia si sta completando il progetto esecutivo di innesto sulla SS 209 Valnerina mentre giovedì è previsto un incontro a Muccia con Comune, Regione e Quadrilatero, per verificare il progetto di collegamento con la vecchia SS 77 rispetto alle aree attrezzate per le casette.

Nel corso della odierna riunione, con il sostegno anche del rappresentante della Regione Marche, è stata con forza sottolineata dal sottoscritto la necessità di finanziare e realizzare anche gli interventi previsti dalla Quadrilatero. "Tutto il territorio provinciale dovrà essere collegato con la superstrada, specie dopo il terremoto, attraverso l'intervalliva di Macerata fino a Villa Potenza, la bretella di San Severino-Tolentino e l'ammodernamento della SS78 Valdifiastra. Non ci potrà essere ricostruzione né tantomeno il rilancio e lo sviluppo dei territori del cratere ed in particolare dell'entroterra - conclude Pettinari - senza una reale riqualificazione e potenziamento delle infrastrutture".





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-09-2017 alle 18:40 sul giornale del 28 settembre 2017 - 339 letture

In questo articolo si parla di attualità, provincia di macerata, matelica, camerino, Pedemontana

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aNqG