Jesi: il treiese Giampaolo Ricci vince “L’arte in versi”, premio di poesia di Euterpe

17/10/2017 - Il 4 novembre al Palazzo dei Convegni la cerimonia ufficiale.

Il poeta treiese Giampaolo Ricci, su quasi mille testi pervenuti si è aggiudicato il secondo posto assoluto del celebre Premio Nazionale di Poesia “L’arte in versi” di Jesi giunto alla sua sesta edizione, per la sezione poesia in dialetto.

La Commissione di Giuria, presieduta da Susanna Polimanti, e composta da esponenti del panorama culturale e letterario italiano (Emanuele Marcuccio, Michela Zanarella, Alessandra Prospero, Stefano Baldinu, Giuseppe Guidolin, Antonio Melillo, Vincenzo Monfregola, Francesco Martillotto e Valentina Meloni) lette e vagliate le numerosissime proposte di partecipazione ha deciso di conferire all’unanimità il secondo premio assoluto per la sezione poesia in vernacolo a Giampaolo Ricci di Treia (MC) con la poesia dedicata ai recenti episodi sismici dal titolo “ ‘a tera trema”.

ntamento con la declamazione della poesia e la lettura della motivazione del conferimento del premio è fissato al 4 novembre. La cerimonia ufficiale, condotta dal presidente del Premio, dott. Lorenzo Spurio, si terrà presso la Sala Maggiore del Palazzo dei Convegni nel centro storico della città federiciana di Jesi (AN).






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-10-2017 alle 11:50 sul giornale del 18 ottobre 2017 - 230 letture

In questo articolo si parla di cultura, attualità, poesia, dialetto, premio, arte in versi, Associazione Culturale Euterpe, giampaolo ricci

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aN4H