Philodiritto: il primo festival nazionale dedicato alla pop filosofia del diritto e del crimine

21/10/2017 - Il Comune di Macerata ospita, venerdì 10 e sabato 11 novembre, il primo festival nazionale interamente dedicato alla “Pop Filosofia del Diritto e del Crimine”. Incontri filosofici, dibattiti giuridici, proiezioni cinematografiche e spettacoli musicali che il Comune organizza insieme all’Associazione Popsophia, alla Camera Penale di Macerata, al Comitato per le Pari Opportunità dell’Ordine degli Avvocati di Macerata. Partner eccezionali il Consiglio Nazionale Forense e il suo quotidiano “Il Dubbio” e l’Unione Camere Penali Italiane.

I fenomeni della cultura di massa – letteratura, cinema, fiction, musica, social media – incontrano le tematiche del diritto, del crimine e della giustizia. Dal pomeriggio a notte inoltrata, il festival animerà l’auditorium Svoboda dell’Accademia delle Belle Arti e il bellissimo palcoscenico del Teatro Lauro Rossi con avvocati, giuristi, filosofi, giornalisti e artisti che si alterneranno in video-conferenze e spettacoli dal vivo alla ricerca di nuove contaminazioni e provocazioni culturali.

  “Il Comune di Macerata contribuisce a far nascere una nuova occasione di vita culturale in città nel mese di novembre. Continuiamo – afferma il sindaco di Macerata, Romano Carancini -  a osservare il quotidiano delle nostre comunità questa volta coniugandolo ai temi del diritto, disciplina che ha una tradizione secolare a Macerata”.

  Il Presidente della Camera Penale di Macerata, Renato Coltorti, sottolinea gli aspetti formativi del progetto: “Philodiritto è un’occasione culturale e formativa unica nel panorama nazionale, che connette la nostra professione con la cultura del mondo contemporaneo. Sono i fenomeni della cultura popolare, infatti, che incidono maggiormente nel dibattito pubblico e nell’immaginario collettivo intorno ai temi giuridici di massima attualità.”.

  Soddisfatta anche la Presidente del Comitato Pari Opportunità dell’Ordine degli Avvocati di Macerata, Cinzia Maroni: “Philodiritto propone un approccio nuovo ed originale anche alle tematiche della uguaglianza/differenza tra i generi oltre che a quelle della violenza nei confronti delle donne. Le fiction e il cinema sono spesso più avanti della realtà e prospettano equilibri inimmaginabili nella società attuale”.

“I campi del diritto e della filosofia entrano in dialogo con il linguaggio cinematografico, televisivo e massmediatico - aggiunge Lucrezia Ercoli, direttrice artistica di Popsophia - Il festival si propone di decodificare, smontare e comprendere le tematiche giuridiche del nuovo millennio, dal legal drama al processo mediatico”.

  Philodiritto mette in sinergia competenze professionali e immaginario di massa, un approccio indispensabile per la formazione degli avvocati e degli insegnanti. La frequenza al festival, infatti, è valida ai fini della formazione forense (5 crediti per ciascuna giornata) ed è riconosciuta dall’Ufficio Scolastico Regionale come aggiornamento per i docenti (20 ore complessive).

  Tutti gli appuntamenti sono a ingresso gratuito.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-10-2017 alle 09:38 sul giornale del 23 ottobre 2017 - 295 letture

In questo articolo si parla di attualità, macerata, comune di macerata

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aOcs