Bandi per 16,2 milioni di euro per l'efficientamento energetico a favore delle imprese e degli enti pubblici

Andrea Biancani, Presidente della Commissione regionale Ambiente 17/12/2017 - Illustrate a Pesaro le opportunità messe in campo dalla Regione alle associazioni di categoria, ai professionisti e agli enti.

Una iniziativa riuscitissima, quella che si è svolta sabato 16 dicembre a Pesaro, organizzata da Andrea Biancani, Presidente della Commissione regionale Ambiente, per far conoscere gli strumenti finanziari, attivati dalla Regione Marche, atti a promuovere e sostenere l'efficienza energetica e l'uso dell'energia rinnovabile nelle imprese e nelle strutture pubbliche.

“La Regione – ha detto Biancani nel suo intervento – ha attivato tre azioni per raggiungere gli obiettivi presenti nel Piano energetico regionale: la riduzione dei consumi di energia puntando sull’efficientamento energetico; l’incremento dell’energia termica ed elettrica proveniente da fonti rinnovabili per migliorare la qualità dell’aria e dell’ambiente. Questo è oggi possibile grazie alle nuove tecnologie che consentono di ridurre gli sprechi energetici e di produrre energia da fonti rinnovabili.”

Biancani è poi entrato nel merito dei quattro bandi regionali che hanno un valore complessivo di 16.2 milioni di Euro. Entro il 2020 saranno in totale 77 i milioni resi disponibili per l’efficientamento energetico regionale. La Regione ha presentato oggi a Pesaro i quattro bandi: 4 milioni e 200 mila Euro per interventi di efficienza energetica negli edifici pubblici; per l’introduzione di sistemi di compatibilità energetica per rilevare, monitorare e documentare l’evoluzione dei consumi degli edifici. Interventi che avranno un contributo del 75% del costo di investimento sostenuto sino ad un massimo di 500 mila Euro. Per la stessa tipologia di interventi sono disponibili 800 mila Euro per gli edifici pubblici adibiti ad attività sportive con un contributo al 50% del costo sostenuto sino ad un massimo di 300 mila Euro.

L’altro bando riguarda gli interventi di efficienza energetica e utilizzo delle fonti rinnovabili per la pubblica illuminazione che può contare su 1 milione e 385 mila Euro per l’ammodernamento della rete attraverso la sostituzione delle fonti luminose con sistemi improntati al risparmio energetico con maggiore efficienza e durata e alla riduzione dell’inquinamento luminoso, per l’istallazione di sistemi automatici di regolazione, accensione e spegnimento dei punti luce; per l’implementazione della rete di illuminazione pubblica con servizi tecnologici integrati; per la riqualificazione urbana con servizi wifi e di videosorveglianza. Tutti potranno contare su un contributo del 75% della spesa sostenuta sino ad un massimo di 300 mila Euro.

L’ultimo bando presentato è rivolto alle imprese e le aree produttive per l’efficientamento energetico e l’uso di fonti rinnovabili con il finanziamento più sostanzioso di quasi 10 milioni di Euro di risorse per interventi finalizzati all’aumento dell’efficienza energetica degli edifici; per l’istallazione di impianti e attrezzature funzionali al contenimento dei consumi energetici nei cicli di lavorazione; per gli interventi di installazione, per sola finalità di autoconsumo, di impianti a fonte rinnovabile per la produzione e la distribuzione dell’energia termica elettrica. Il contributo, in questo caso sarà diversificato a seconda dell’impresa, e si va da un minimo del 20% ad un massimo di 40% con un importo massimo di 250 mila Euro. Questo ultimo bando uscirà entro due mesi.

Tutti i contributi messi in campo dalla Regione per gli enti locali saranno a fondo perduto. Per le imprese è previsto un ulteriore finanziamento del 40% delle spese a tasso zero. “Accanto a queste opportunità attivate dalla Regione – ha concluso Biancani – vi sono poi gli ulteriori incentivi messi in campo dal Governo nazionale per efficientare il proprio edificio o la propria impresa attraverso i bonus che prevedono il recupero fiscale di buona parte dei lavori eseguiti. Credo sia stato fondamentale far conoscere le opportunità offerte da bandi regionali e le grandi potenzialità offerte dalla Regione per l’efficientamento energetico dei nostri territori. Azioni che consentiranno anche la creazione di nuovo lavoro per tecnici ed imprese.”

Il convegno, che si è svolto a Palazzo Gradari, ha visto anche gli interventi dell’assessore all’Ambiente del Comune di Pesaro, Franca Foronchi, del Dott. Andrea Pellei, Dirigente Programmazione Nazionale e comunitaria della Regione e dell’Ing. Massimo Sbriscia, Dirigente qualità dell’aria, fonti energetiche, rifiuti della Regione. Ringrazio per il sostegno dato all’iniziativa Confartigianato, Confcommercio, Confesercenti, Confindustria, CNA, Legambiente e gli Ordini professionali.”


da Andrea Biancani
Presidente Commissione Ambiente Regione Marche




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-12-2017 alle 11:34 sul giornale del 18 dicembre 2017 - 690 letture

In questo articolo si parla di attualità, regione marche, presidente, andrea biancani, Commissione Ambiente della Regione Marche, Presidente della Commissione regionale Ambiente