Delitto Pamela Mastropietro, non ci sono prove sufficienti per accusare Oseghale di omicidio

07/02/2018 - Per Innocent Oseghale è stato convalidato il fermo per i reati di occultamento e vilipendio di cadavere, non ci sono sufficienti prove per accusarlo di omicidio.

L'uomo continua a smentire ogni suo coinvolgimento nell'uccisione della ragazza e nello smembramento del corpo, nonostante tutte le prove riconducano al suo appartamento in cui sono stati rinvenuti gli abiti di Pamela e dei coltelli sporchi di sangue.

Oseghale si difedenderebbe affermando che la giovane è morta a causa di una crisi di overdose e che lui, spaventato, sarebbe scappato. Attualmente un altro nigeriano è coinvolto nella tragedia, sarebbe indagato per aver venduto dell'eroiana alla ragazza.


di Rachele Giordano
redazione@viveremarche.it

 




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-02-2018 alle 11:18 sul giornale del 08 febbraio 2018 - 275 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, rachele giordano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aRsh