34° RACI al via. Venerdì il taglio del nastro

10/05/2018 - Tutto pronto per la 34° edizione RACI, la rassegna dedicata alle nostre radici, all’agricoltura, cibo e innovazione, che venerdì mattina alle 9.30 aprirà i battenti al Centro Fiere Villa Potenza di Macerata.

L’attesa rassegna del settore agroalimentare del Centro Italia è organizzata dal Comune di Macerata con l’alto patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri e del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, il sostegno della Regione Marche, Banca Macerata, Giesse Emme, Oro della Terra, Nuova Veterinaria, Paimar, Vivai Serafini Maurizio e numerosi partner scientifici e tecnici.

Saranno presenti per il taglio del nastro insieme al sindaco Romano Carancini, il presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli, il vescovo Nazzareno Marconi, il presidente della Provincia Antonio Pettinari, i rappresentanti della Prefettura e altre autorità che visiteranno i padiglioni e le aree della Fiera. Dall’agroalimentare che ospita Coldiretti, Copagri, Cia, Confagricoltura, CNA, Confartigianato, Associazione Cuochi, Istituto Alberghiero di Cingoli, AIS, IMT e Mense Verdi Bio del Comune di Macerata, a quello zootecnico con circa 180 saranno i capi di Anabic, 21 le aziende provenienti dalle province di Ancona, Ascoli Piceno, Macerata, Perugia e Pescara, 8 i capi di razza romagnola che verranno esposti per la prima volta, 80 i cavalli e 150 gli espositori e 5 gli spettacoli equestri.

L’area istituzionale nei tre giorni di fiera ospiterà 10 convegni in collaborazione con le realtà presenti nel padiglione agroalimentare e con Anabic, Identità contadine e Regione Marche. Inoltre, laboratori didattici no stop di Cisei e dell’Istituto Agrario, il Villaggio dei bambini con pony e asini, la tradizionale schiusa delle uova a cura della Colombofila, la tosatura delle pecore a cura di Marco Staffolani e sabato 12 maggio, solo di pomeriggio, laboratorio su come si fa il ciauscolo e il prosciutto cotto.

Dopo il taglio del nastro, nella mattinata di venerdì spazio alle scuole con la VIIedizione del progetto “Oro della terra a tavola”promosso da Legambiente Marche e Oro della Terra con la collaborazione del Comune di Macerata, che quest’anno ha coinvolto oltre 500 studenti.

Gli alunni delle scuole primarie delle province di Ancona, Macerata e Fermo hanno lavorato su questo tema e proporranno una breve rappresentazione che verrà messa in scena proprio in occasione dell’ apertura della 34^ edizione della RACI. In rappresentanza degli studenti coinvolti in questa edizione, all’evento parteciperanno circa 130 bambini appartenenti a sei classi di Porto Recanati, Loro Piceno, Villa Potenza e Piediripa. Da sette anni il progetto Oro della Terra a Tavola si propone di portare all’attenzione dei più giovani e delle loro famiglie il tema della corretta alimentazione, del giusto consumo di frutta e verdura e dell’importanza per l’ambiente e per l’uomo di rispettare la stagionalità e consumare prodotti di buona qualità. All’iniziativa parteciperanno Romano Carancini, sindaco di Macerata, Angelo Sciapichetti, assessore all’Ambiente della Regione Marche, Nazzareno Ortenzi, direttore generale Oro della Terra e Francesca Pulcini, presidente di Legambiente Marche.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-05-2018 alle 10:34 sul giornale del 11 maggio 2018 - 210 letture

In questo articolo si parla di attualità, macerata, comune di macerata

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aUos