Falconara: minaccia i carabinieri con il cric. Ma i carabinieri lo arrestano

27/05/2018 - Ha minacciato i Carabinieri con il cric tentando di spuntarla dopo essere evaso dagli arresti domiciliari. A finire di nuovo in manette rom 48enne recidivo

Non era la prima volta che la rabbia dell’uomo sfociava in simili minacce ed azioni. I carabinieri della Tenenza di Falconara Marittima, sabato mattina, nel corso dei consueti controlli operati nei confronti dei soggetti sottoposti a provvedimenti restrittivi, hanno colto fuori dall’abitazione presso cui era stato collocato in regime di arresti domiciliari, un noto pregiudicato di origine rom, 48 anni, che all’atto del controllo è stato trovato fuori casa intento ad osservare la compagna che preparava un pranzo all’aperto, in evidente sprezzo ai limiti imposti dal provvedimento detentivo.

L’uomo, innervosito dal controllo e consapevole di essere stato colto in fallo, ha cominciato ad inveire nei confronti dei militari, minacciandoli di colpirli con un cric per auto. Il soggetto si era già reso protagonista di analogo episodio nel dicembre scorso, quando dalle minacce era passato ai fatti, sfogando la sua rabbia contro la porta di ingresso del suo vicino, imbracciando una mazza demolitrice da 10 chili: anche in quel caso la sua furia era stata placata dai militari dell’Arma di Falconara ed in seguito per lui si erano aperte le porte di Montacuto, dove era rimasto fino allo scorso aprile.

Fissata a lunedì l’udienza di convalida, nel frattempo l’uomo è stato di nuovo collocato ai domiciliari, nell’attesa che nei suoi confronti vengano valutati eventuali provvedimenti di aggravamento della misura cautelare.





Questo è un articolo pubblicato il 27-05-2018 alle 10:07 sul giornale del 28 maggio 2018 - 726 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, ancona, vivere ancona, laura rotoloni, vivereancona.it, redazione@vivereancona.it, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aUZa