Chiaravalle: morte di Emma Grilli, indagini a tutto campo dei Carabinieri

18/07/2018 - Mentre i Ris sono ancora al lavoro sulla scena del delitto, i Carabinieri del Nucleo operativo stanno lavorando per ricostruire quanto è accaduto martedì mattina, nell'appartamento di via Verdi 19 a Chiaravalle.

In attesa di poter controllare a tappeto l'appartamento per acquisire ulteriori e decisivi elementi, la procura ha aperto un fascicolo per omicidio a carico di ignoti. La donna, trovata morta in casa con la gola tagliata quando il marito di rientro a casa ha dato l'allarme, è stata uccisa da qualcuno che si è introdotto nell'appartamento, forse per rubare. Ma neppure questo è ancora certo, sarà solo il lavoro di indagine dei Carabinieri del Nucleo operativo a dare un volto a chi ha commesso questo terribile delitto che ha scosso la città di Chiaravalle.

Ancora una volta, perché quattro anni fa avvenne un altro feroce episodio di sangue: l'omicidio di Giancarlo Sartini, una rapina finita male, per cui è stato condananto a 16 anni di carcere il 24enne Nica Cornel, con sentenza pronunciata in Appello proprio nel marzo scorso, che ha ribaltato l'assoluzione in primo grado.

Tornando al delitto di Emma, il cui corpo sarà sottoposto ad esame autoptico dal medico legale dott. Valsecchi giovedì mattina, sono per ora due le cose certe: ad ucciderla un taglio alla gola provocato da una lama, inferto da qualcuno che forse Emma conosceva perché la porta non presenta segni di effrazione.


di Cristina Carnevali
redazione@viverejesi.it




Questo è un articolo pubblicato il 18-07-2018 alle 17:37 sul giornale del 19 luglio 2018 - 1434 letture

In questo articolo si parla di cronaca, chiaravalle, carabinieri, jesi, cristina carnevali, articolo, anziana morta, emma grilli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aWI2