Incendio Orim, divieto di captazione e utilizzo acque sotterranee

Incendio Orim 1' di lettura 27/09/2018 - In seguito ai risultati delle analisi effettuate dall’Arpam, riguarda il perimetro dell’azienda.

In seguito ai risultati delle analisi effettuate recentemente dall’Arpam all’interno della perimetrazione della Orim, l’azienda di Piediripa che si occupa di rifiuti speciali interessata lo scorso 6 luglio da un incendio, che hanno evidenziato superamenti della Csc (Concentrazione soglia contaminazione), il sindaco Romano Carancini ha emanato un’ordinanza con la quale viene disposto “il divieto di captazione e utilizzo delle acque sotterranee a scopo idropotabile e irriguo da pozzi privati ubicati in un’area cautelativamente compresa tra 300 metri a monte e 800 metri a valle della ditta”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-09-2018 alle 10:06 sul giornale del 28 settembre 2018 - 230 letture

In questo articolo si parla di attualità, macerata, comune di macerata

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aYMW





logoEV