Catanzaro: 'ndrangheta, 24 arresti. C'è anche l'ex parlamentare Galati

guardia di finanza 12/11/2018 - Blitz antimafia in Calabria: gli uomini della guardia di finanza di Catanzaro hanno eseguito lunedì mattina 24 ordinanze di custodia cautelare - 12 in carcere e 12 ai domiciliari - nei confronti di soggetti appartenenti a un clan di 'ndrangheta, amministratori e dirigenti pubblici.

Tra gli arrestati ci sono anche l'ex sottosegretario e parlamentare del centrodestra Giuseppe Galati, l'ex consigliere comunale di Lamezia Terme Luigi Muraca, l'ex direttore generale della Asp di Catanzaro Giuseppe Perri e diversi altri dirigenti e funzionari dell'azienda sanitaria.

Al centro dell'inchiesta della Dda di Catanzaro ci sono gli interessi delle imprese legate al clan Iannazzo-Da Ponte-Cannizzaro nella sanità calabrese, in particolare la gestione delle ambulanze e delle onoranze funebri all'ospedale di Lamezia Terme. Secondo la Procura Galati e l'ex consigliere comunale di Lamezia erano l'anello di congiunzione tra gli uomini del clan e i dirigenti dell'azienda sanitaria.

Giuseppe "Pino" Galati è stato deputato dal 2006 fino alla scorsa legislatura, prima con l'UDC, poi con Forza Italia e ALA. Alle elezioni del 4 marzo scorso si era candidato con Noi con l'Italia, la lista di Raffaele Fitto, ma non era stato eletto. Era già stato coinvolto in un'altra inchiesta sulla 'ndrangheta, nel 2016, con l'accusa di corruzione: la sua posizione era stata archiviata al termine delle indagini.





Questo è un articolo pubblicato il 12-11-2018 alle 17:19 sul giornale del 13 novembre 2018 - 630 letture

In questo articolo si parla di cronaca, arresti, guardia di finanza, finanza, 'ndrangheta, Catanzaro, marco vitaloni, articolo, giuseppe galati

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a1i2