A Vallefoglia il primo tavolo regionale per l’alternanza scuola lavoro

A Vallefoglia il primo tavolo regionale per l’alternanza scuola lavoro 14/11/2018 - Il primo tavolo territoriale per l’alternanza scuola lavoro presieduto dall’assessore al Lavoro, alla Formazione e all’Istruzione Loretta Bravi si è svolto ieri pomeriggio a Vallefoglia nella sede del Centro per la formazione della Regione Marche.

In platea numerosi dirigenti scolastici, associazioni datoriali e sindacali e imprenditori di piccole e medie imprese del territorio della Provincia di Pesaro e Urbino (meccanica, servizi, refrigerazione, legno e complementi d’arredo).

“La Regione – spiega l’assessore Bravi- ha avviato il processo volto all’avvicinamento e al dialogo tra scuola e azienda coinvolgendo tutti i protagonisti del mondo del lavoro al fine di investire al meglio le risorse a disposizione progettando insieme le iniziative nel breve e nel lungo periodo. In particolare, il tavolo regionale di governance che nasce da un percorso fortemente voluto da questo Assessorato, prevede quattro punti territoriali (Vallefoglia, Tolentino, S.Benedetto del Tronto e Jesi) come luoghi di confronto, di sperimentazione di forme di co-progettazione di moduli ASL (alternanza scuola lavoro), analisi degli obiettivi e delle difficoltà. I tavoli sono infatti insediati in luoghi vicini ad insediamenti produttivi di rilievo proprio per mantenere uno stretto legame con il territorio e le esigenze del tessuto produttivo locale”.

L’ incontro ha visto l’attiva partecipazione di tutti gli stakeholder coinvolti. Si è parlato di come la scuola possa formare al meglio i giovani che dovranno entrare in azienda e del ruolo dell’ alternanza come metodologia didattica per favorire l’avvicinamento della scuola con l’azienda. Con la platea è stata condivisa la necessità di progetti individualizzati ad alto contenuto orientativo che facciano comprendere agli studenti cosa chiedono oggi le aziende. Gli imprenditori hanno espresso le loro difficoltà nell’inserire i giovani studenti, non per la scarsa preparazione tecnica, ma per la mancanza di requisiti base, di soft skills utili oggi in qualsiasi contesto organizzativo e produttivo e si sono confrontati sul tema con i docenti al fine di progettare insieme percorsi utili e di qualità. L’ assessore Bravi in conclusione ha sottolineato l’importanza di essere presenti nei territori per potere cogliere peculiarità e necessità. Grazie ad una indagine volta nel pesarese sui fabbisogni formativi per esempio, sono stati finanziati con il bando Big band, 2 corsi di specializzazione con sede a Vallefoglia: uno sul prodotto e prototipi e uno sul processo produttivo. E inoltre appena iniziato il corso di operatore del benessere per studenti in obbligo formativo.

Il prossimo incontro è previsto per il 21 novembre a Jesi.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-11-2018 alle 13:47 sul giornale del 15 novembre 2018 - 512 letture

In questo articolo si parla di lavoro, regione marche, tavolo regionale, vallefoglia, Alternanza scuola lavoro