Corinaldo: strage della Lanterna Azzurra, il Comune si costituisce parte civile

18/12/2018 - A fianco alle vittime. Il Comune di Corinaldo, nella persona del Sindaco Matteo Principi quale portavoce dell'azione amministrativa dell'ente, in merito ai tragici fatti dello scorso 7 dicembre presso la discoteca Lanterna Azzurra esprime con fermezza la linea.

I. La verità prima di tutto L'impegno e lo sforzo politico e amministrativo che questo Comune vuole mettere in campo in questa vicenda tende esclusivamente verso il raggiungimento di un solo obiettivo: la verità su quanto accaduto. Ogni azione, iniziativa e provvedimento che verrà preso nei prossimi mesi tenderà sempre verso questo obiettivo, senza fare sconti ad alcuno.
2. Trasparenza e disponibilità Nell'ottica di agevolare ogni processo possibile al fine di una chiara emersione della verità, compatibilmente con tutte le normative vigenti sulla trasparenza e con le indagini in corso, sottolineiamo la massima disponibilità a mettere a disposizione tutte le informazioni a nostra disposizione a chiunque ne faccia correttamente richiesta, secondo la normativa vigente.
3. Costituzione Parte Civile Con la finalità di raggiungere la verità chiara e limpida e nella tutela di un'intera comunità shockata e danneggiata nell'animo e nell'immagine, è intenzione di questa Amministrazione costituirsi "Parte Civile" nel processo che si avvierà in merito ai fatti dello scorso 7 Dicembre, affiancando i genitori ed i parenti delle vittime nella loro azione e supportando l'azione della Procura della Repubblica di Ancona.
4. Conto corrente dedicato per le vittime Nell'ottica di un concreto sostegno alle vittime, è stato istituito un conto corrente dedicato alla raccolta di fondi per aiutare, anche economicamente, quanto sono stati direttamente colpiti dalla tragedia. L'impegno dell'Amministrazione è quello di promuovere la sensibilizzazione verso una raccolta fondi.
Nei prossimi mesi il Comune di Corinaldo attuerà quindi una serie di iniziative e provvedimenti che mireranno ognuno al raggiungimento di questi tre fondamentali obiettivi che reputiamo ad oggi prioritari nell'azione amministrativa.

In primo luogo verrà svolto un Consiglio Comunale aperto anche alla cittadinanza per affrontare e approfondire quanto accaduto. Un confronto nel luogo istituzionale d'eccellenza, deputato al dibattito politico della comunità
In secondo luogo verranno organizzate attività di confronto e ascolto diretto con le vittime e con i familiari per confrontarci sulle azioni da mettere in campo per far emergere ogni verità, anche quelle più scomode .








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-12-2018 alle 12:35 sul giornale del 19 dicembre 2018 - 866 letture

In questo articolo si parla di michele pinto, politica, comune di corinaldo, corinaldo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a2Bb





logoEV