Atletica: record di presenze nel weekend al Palaindoor di Ancona

atletica 22/01/2019 - Un boom di partecipazione al Palaindoor di Ancona. Il weekend appena trascorso ha segnato un nuovo momento storico per l’impianto del capoluogo marchigiano, con il record di presenze ai meeting e cifre senza precedenti: 2283 atleti-gara, sabato 19 e domenica 20 gennaio.

Un primato assoluto, superando il totale di 2162 nello stesso periodo dell’anno scorso, il 20-21 gennaio 2018. Non è solo l’effetto-Tortu, che ha portato la diretta tv su Italia 1 della seconda prova dei 60 metri e la tribuna di piena di pubblico. Ma domenica è stata una giornata a tutta atletica, senza soluzione di continuità tra la riunione giovanile del mattino e quella assoluta del pomeriggio, con quasi 12 ore di attività ininterrotta.

Ancona si conferma la capitale della stagione nazionale al coperto: anche nei meeting di gennaio, prima dei campionati italiani che saranno al centro dell’attenzione durante l’intero mese di febbraio. Questo il dettaglio dei tre meeting: 476 atleti-gara sabato, 1115 domenica mattina e 692 domenica pomeriggio, di cui ben 213 sui 60 maschili.

“C’è soddisfazione - le parole di Giuseppe Scorzoso, presidente del Comitato regionale FIDAL Marche - per aver visto la presenza di moltissimi atleti e in modo particolare dei più giovani al mattino, che poi rimanendo in tribuna nel pomeriggio hanno potuto assistere dal vivo al meeting assoluto. Il ringraziamento va a coloro che hanno reso possibile tutto questo: dai giudici di gara, che pur in numero non elevato e con grande impegno sono riusciti a portare avanti le manifestazioni insieme allo staff del Comitato regionale, con la gestione informatizzata e i tabelloni in campo per fornire i risultati in tempo reale, come avviene nei campionati italiani. Siamo contenti anche dei complimenti ricevuti da tanti addetti ai lavori per la riuscita dell’evento, dal presidente FIDAL Alfio Giomi e dal responsabile di produzione Mediaset. Uno stimolo in più è stato poi il ricordo di Alessio Giovannini, a cui è stato dedicato un minuto di silenzio”.

Tra i risultati del fine settimana, in chiave marchigiana, da segnalare la non ancora 18enne filottranese Benedetta Trillini (Tam), appena entrata nella categoria juniores, che ha vinto sulla pedana dell’alto con 1.75 per aggiungere un centimetro al suo primato indoor, confermando la sua crescita in vista della rassegna tricolore. Nel lungo ragazzi, record regionale under 14 in sala di Matteo Tassetti (Atl. Sangiorgese R. Rocchetti) che è atterrato a 5.09, battendo il 5.05 ottenuto nella scorsa stagione dal fabrianese Francesco Ranxha.

La serie dei campionati italiani si svolgerà anche quest’anno a febbraio: juniores (under 20) e promesse il 2-3, allievi (under 18) il 9-10, assoluti il 16-17, master dal 22 al 24. Poi il match internazionale Italia-Francia-Germania under 20 indoor e under 23 di lanci, il 2 marzo, seguito il 3 marzo dall’incontro under 16 “Ai confini delle Marche”. Si torna già in pista mercoledì 23 gennaio con il primo dei meeting infrasettimanali, dedicato in gran parte alle gare di marcia.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-01-2019 alle 16:55 sul giornale del 23 gennaio 2019 - 315 letture

In questo articolo si parla di sport, atletica, fidal marche, Palaindoor di Ancona, Filippo Tortu