Paraciclismo: presentata l'unica tappa italiana della Coppa del Mondo a Corridonia

23/04/2019 - Grande attesa per l’unica prova italiana dell’U.C.I. Para-Cycling Road World Cup, la Coppa del Mondo di Ciclismo Paralimpico, in programma da giovedì 9 a domenica 12 maggio sulle strade della Città di Corridonia.

Dopo il Campionato del Mondo di “Maniago 2018” l’Italia ed in particolare la Città di Corridonia e la Regione Marche, tornano ad essere capitale internazionale del grande Ciclismo Paralimpico.

La Città di Corridonia ospiterà l’unica tappa italiana della Coppa del Mondo di Paraciclismo, le restanti tappe si svolgeranno in Belgio ed in Canada. La manifestazione, organizzata dall’ASD Giubileo Disabili di Roma, dall’Unione Ciclistica Internazionale (UCI), dalla Federazione Ciclistica Italiana in collaborazione con l’ASD Club Corridonia Scuola di Ciclismo, è realizzata con il Patrocinio della Regione Marche, della Provincia di Macerata, del Comune di Corridonia, della Lega del Filo D’Oro e dell’Anffas.

E’ ufficiale dal bollettino dell’UCI internazionale che alla gara parteciperanno ben 39 Nazionali con 560 atlete e atleti accreditati provenienti da tutto il Mondo.

In gara troveremo le Handbike Maschile/Femminile H1, H2, H3, H4 e H5, il Ciclismo Paralimpico Maschile/Femminile C1, C2, C3, C4 e C5 ed i Tandem B, T1 e T2. Le prime due giornate di competizioni (giovedì 9 e venerdì 10 maggio) saranno dedicate alle cronometro individuali, mentre durante le ultime due giornate (sabato 11 e domenica 12 maggio) saranno le avvincenti sfide su strada a catalizzare l’attenzione del grande pubblico, pronto ad affollare le strade del circuito cittadino, particolarmente tecnico, da affrontare più volte a seconda delle categorie.

L’iniziativa oltre al palese risvolto sportivo ed economico, assume, in primis, un profondo significato umano e solidale. Le Paralimpiadi, più di ogni altra manifestazione sportiva esalta la capacità di integrazione sociale e di valorizzazione delle attitudini della persona, oltre ogni limite. Rappresentano un esempio per tutti i giovani a non mollare, a ricercare in se stessi le motivazioni e la forza per conseguire gli obiettivi desiderati, con sacrificio, passione e dedizione: nello sport, come nella vita.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-04-2019 alle 11:31 sul giornale del 24 aprile 2019 - 601 letture

In questo articolo si parla di sport, corridonia, comune di corridonia, paralimpiadi, coppa del mondo, paraciclismo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a6LA