Raccolta RAEE, nel 2018 torna a crescere nelle Marche registrando il 2° incremento più alto d'Italia

3' di lettura 23/04/2019 - Secondo i dati presentati dal Centro di Coordinamento RAEE nell’undicesima edizione del “Rapporto Annuale sul Sistema di Ritiro e Trattamento dei Rifiuti da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche in Italia”, le Marche nel 2018 segnano un’importante inversione di tendenza e registrano un incremento della raccolta dell’11,1% rispetto al 2017, il più consistente dell’intero Centro Italia e il secondo più importante a livello nazionale - raggiunte le 8.654 tonnellate di RAEE.

In crescita di oltre l’11% anche la raccolta media pro capite che raggiunge i 5,65 kg per abitante, superando la media dell’area di appartenenza (5,30 kg/ab) e quella nazionale (5,14 kg/ab).

Sul territorio regionale la rete di infrastrutture dedicate ad accogliere gratuitamente i RAEE si compone di 126 centri di raccolta, di cui 84 aperti alla distribuzione, e di 13 altri centri gestiti da distributori, installatori e sistemi collettivi. Ogni 100.000 abitanti sono pertanto otto le strutture a disposizione, un numero superiore alla media del Centro Italia (cinque) e di quella nazionale (sette).

La classifica dei raggruppamenti in base ai quali vengono ripartite le diverse tipologie di RAEE si contraddistingue per una sostanziale omogeneità: i grandi elettrodomestici (R2) raccolgono quasi il 27% del totale, superando freddo e clima (R1) il cui peso scende al 26% sul totale. Seguono a poca distanza Tv e monitor (R3) con un peso del 25%, piccoli elettrodomestici (R4) con il 21% e le sorgenti luminose (R5) con un peso del 0,7% che corrisponde a 44 grammi per abitante.

Facendo un’analisi dei risultati di raccolta delle singole province, Ancona consolida il primato con 3.259 tonnellate di RAEE raccolti, seguita a distanza da Pesaro-Urbino e Macerata entrambe sotto le 2.000 tonnellate. La raccolta di Ascoli Piceno e Fermo si ferma invece sotto la soglia delle 1.000 tonnellate.

Ancona è anche la provincia con la migliore raccolta pro capite pari a 6,90 kg per abitante, in crescita rispetto al 2017 similmente a tutte le altre province marchigiane. La più performante in assoluto è Ascoli Piceno con un trend positivo del 22,69% che porta la raccolta pro capite a 4,63 kg/ab inferiore però alla media regionale.

Se si guarda al numero di centri di raccolta ogni 100.000 abitanti, Fermo è la provincia con il maggior numero (15) seguita da Macerata con 12. Le restanti province sono invece tutte al di sotto della media nazionale (sette), nei prossimi anni sono pertanto chiamate a investimenti importanti per migliorare l’attuale stato dell’arte.

Commenta Fabrizio Longoni, direttore generale del Centro di Coordinamento RAEE: “I risultati della raccolta di RAEE 2018 a livello nazionale sono soddisfacenti e registrano un incremento del 5% rispetto all’anno precedente, grazie all’impegno di tutti i gestori della raccolta, siano essi Comuni, aziende della gestione rifiuti oppure distributori e installatori di apparecchiature elettriche ed elettroniche. Soddisfa il risultato raggiunto dalle Marche, le cui province si distinguono per risultati positivi e tra le quali spicca Ancona con il dato più alto a livello regionale. La crescita complessiva della regione di undici punti percentuali conferma che le attività sul territorio sono state positive e incrementi di questo livello sono auspicabili anche per gli anni a venire. Ulteriori miglioramenti, vista la rete infrastrutturale presente, saranno possibili puntando su una comunicazione opportunamente indirizzata a diffondere la cultura della differenziazione dei RAEE. Il contrasto dei fenomeni di avvio verso circuiti non corretti di gestione dei RAEE e la valutazione di attività che possano favorire il conferimento di RAEE di origine domestica da parte di tutti coloro che li detengono possono essere le linee di sviluppo operative che consentiranno l’incremento della raccolta”.

Da Centro di Coordinamento RAEE






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-04-2019 alle 17:07 sul giornale del 24 aprile 2019 - 175 letture

In questo articolo si parla di attualità, marche, raee, rifiuti apparecchiature elettriche elettroniche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a6MV