Atletica: partiti all'Helvia Recina i campionati societari assoluti

12/05/2019 - Dopo le due giornate di sfide allo stadio Helvia Recina di Macerata, per la prima fase regionale del Campionato italiano assoluto per società, il club organizzatore dell’Atletica Avis Macerata ha il punteggio più alto tra gli uomini a quota 13.310, anche se con 17 gare contro le 18 del Team Atletica Marche, nato dalla collaborazione tra Atletica Sangiorgese Renato Rocchetti, Atletica Osimo e Sacen Corridonia, che quindi si trova attualmente in testa con 13.008.

La Tam guida al femminile con 13.842 punti davanti all’Atletica Fabriano, seconda a 12.088. Terzo posto per la Sport Atletica Fermo, 11.263 con gli uomini e 9539 al femminile, ma le donne dell’Atletica Avis Macerata per ora hanno 10.035 punti in 13 gare. Le classifiche saranno definitive, con 18 punteggi, soltanto dopo la seconda e ultima prova che si svolgerà nel primo weekend di giugno. In chiave individuale, spicca il record personale di Simone Barontini nei 400 metri con 47”22. Per il ventenne mezzofondista della Sef Stamura Ancona, campione italiano assoluto degli 800 indoor, un bel test di velocità in vista dei prossimi impegni sulla sua distanza preferita.

Nelle gare femminili protagonista la 23enne pesarese Eleonora Vandi (Atl. Avis Macerata) con una doppietta: 56”35 nei 400, il suo miglior crono delle ultime sei stagioni, e 2’05”14 sugli 800 metri in solitaria, a un secondo e mezzo dal personale. Il lanciatore Giovanni Faloci, finanziere umbro proveniente dall’Atletica Avis Macerata, spedisce il disco a 59.12 e poi è secondo con 16.12 nel getto del peso vinto dal sangiorgese Lorenzo Del Gatto (Team Atl. Marche) autore di un 18.15 a due centimetri dal suo primato all’aperto.

Si fa notare anche il martellista Giorgio Olivieri (Tam), tricolore juniores della specialità, che con 65,25 sfiora il proprio limite con il martello assoluto. Tanti giovani di nuovo in luce, come l’allieva Martina Cuccù (Tam) che corre in 14”33 (0.0) sui 100 ostacoli e poi nella seconda frazione della 4x100 in 47”60 con le compagne di club Francesca Del Gatto, Greta Rastelli e Valentina Natalucci. L’allieva Melissa Mogliani Tartabini (Atl. Recanati) ritocca il personal best sui 100 con 12”06 (-0.4) e nel martello 53.02 della junior Sara Zuccaro (Atl. Fabriano), mentre sulla pedana dell’alto l’eptatleta Enrica Cipolloni (Team Atl. Marche/Fiamme Oro) supera 1.76.

Il rientro sui 400 ostacoli della vicecampionessa europea under 18 Emma Silvestri (Collection Atl. Sambenedettese) vale 1’03”87, quindi nei 3000 siepi Ilaria Piottoli (Atl. Avis Macerata) con 11’15”23 arriva a un soffio dal suo record regionale assoluto. Tra gli uomini nell’asta crescono lo junior Edoardo Giommarini (Tam) che sale a 4.45 e l’allievo Matteo Masciangelo (Sport Atl. Fermo), 4.10 per eguagliare il personale.

Sui 110 ostacoli vince Nicola Cesca (Atl. Avis Macerata) in 15”05 (-0.2), mentre nei 400 brilla anche il 17enne Alfredo Santarelli (Sport Atl. Fermo) che scende per la prima volta sotto i 50 secondi con 49”72. Progressi nel lungo: lo junior Valerio De Angelis (Asa Ascoli Piceno) atterra al personale di 6.75 (+0.9) dopo aver vinto il triplo con 14.32 (+2.5) e si migliora anche l’allievo Matteo Colletta (Sef Stamura Ancona) a 6.75 (-0.1) per aggiungere un centimetro al personale outdoor. Nel mezzofondo due successi dell’ascolano Stefano Massimi (Sef Stamura Ancona), 4’00”07 sui 1500 e 15’03”66 nei 5000 metri.

RISULTATI COMPLETI: http://www.fidal.it/risultati/2019/REG20153/Index.htm






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-05-2019 alle 20:57 sul giornale del 13 maggio 2019 - 171 letture

In questo articolo si parla di sport, atletica, fidal marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a7oR