Controlli in città, bloccato spacciatore "pendolare" del Gambia

squadra mobile 2' di lettura 07/06/2019 - Nell’ambito di un piu’ ampio piano di prevenzione e controllo del territorio disposto per il contrasto ai fenomeni connessi al traffico e allo spaccio di sostanze stupefacenti, nel tardo pomeriggio di ieri, gli uomini della Squadra Mobile diretta dalla D.ssa Maria Raffaella Abbate, hanno effettuato in città servizi mirati con l’impiego di piu’ pattuglie.

L’obiettivo dei servizi è quello di combattere e debellare il fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti attraverso un’azione incisiva sul territorio attuata su due fronti distinti: da un lato la costante attività di contrasto agli spacciatori presenti nella nostra provincia, dall’altro il blocco dei canali di rifornimento aperti con altre province attraverso il controllo costante delle vie di comunicazione con l’effettuazione di posti di blocco, controllo dei terminal bus e delle stazioni ferroviarie.

Durante i servizi effettuati ieri, in particolare, oltre agli obiettivi appena citati, sono state sottoposte a controllo anche le aree maggiormente a rischio e i locali piu’ frequentati dai giovani, dove e’ piu’ probabile la presenza di soggetti dediti allo spaccio di droga. Da tempo presso la Squadra Mobile è stata costituita una task force per accertare il rimpiazzo di nuovi corrieri in quanto la lotta, il contrasto e l’attività operativa condotta nell’ultimo anno, ha eliminato dalla provincia di Macerata tutti i puscher nigeriani, rendendo la piazza di Macerata libera e molto appetibile. Lo sforzo della Squadra Mobile è continuo, capillare, con compiti ben precisi di identificazione di qualsiasi persona la cui presenza non è stata mai rilevata nella città ed infatti è quasi quotidiana l’individuazione e l’identificazione di puscher provenienti da fuori provincia di nazionalità nigeriana e gambiana. Durante un controllo alla Stazione Ferroviaria di Macerata con particolare riguardo ai passeggeri in arrivo e in partenza dal predetto scalo effettuato nel pomeriggio di ieri, l’attenzione dei poliziotti veniva subito richiamata da un soggetto, successivamente identificato per un 38enne originario del Gambia, in Italia senza fissa dimora, il quale, appena sceso dal treno, veniva sottoposto a perquisizione personale.

Nella circostanza, gli agenti, rinvenivano sulla sua persona diverse dosi di droga tra cui hashish e marijuana alcune delle quali nascoste in bocca e altre dentro un calzino. (segue) L’uomo è stato deferito all’A.G. per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. La droga è stata posta sotto sequestro. Sono in corso indagini al fine di ricostruire i movimenti del soggetto e le zone dallo stesso frequentate anche se, dai primi accertamenti sembra che lo stesso, sia dedito allo spaccio facendo la spola tra Ancona e Macerata, località tra le quali lo stesso si sposta utilizzando il treno. Nel corso dei controlli sono state identificate 34 persone e sottoposti a controllo 22 veicoli.






Questo è un articolo pubblicato il 07-06-2019 alle 12:32 sul giornale del 08 giugno 2019 - 199 letture

In questo articolo si parla di cronaca, giulia mancinelli, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a8mm