Ceriscioli al Seminario di Symbola a Treia: "Riacquistare sintonia tra quello che facciamo e l'ambiente"

2' di lettura 05/07/2019 - “Possiedo un’auto elettrica e vi posso garantire che passare nel Parco naturale del San Bartolo con questa tipologia di vettura ti dà la sensazione di avere un rapporto diverso con le cose che ti circondano e questa esperienza rappresenta il primo significativo termine del titolo del convegno: empatia."

"Il recupero dell’empatia significa riacquistare sintonia tra quello che facciamo e il rapporto con l’ambiente e il territorio. Per questo la Regione sta puntando con grande decisione sul turismo e sul cicloturismo. Il visitatore attraverso la bicicletta, le ciclovie e gli itinerari ciclabili può ammirare le bellezze delle Marche. Venerdì inauguriamo un bike sharing al Lago Fiastra, un sistema che sta diventando uno degli strumenti di mobilità sostenibile più diffusi e in grado di recuperare il rapporto con l’ambiente ma anche di sviluppare una reale opportunità economica.

Infine, sempre nell’ottica del rilancio delle aree interne, stiamo investendo risorse anche nella tecnologia utile per il futuro. Stiamo infatti lavorando in maniera capillare allo sviluppo delle reti a banda ultra larga, essenziali per servire tutto il territorio, ed in particolare appunto proprio le aree interne, raggiungendo una copertura del 99% del territorio regionale".

Così il presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli a Treia al Seminario estivo di Symbola - intitolato quest’anno “Da soli non si può. Empatia e tecnologia per costruire il futuro”. Arrivato alla sua XVII edizione il Seminario Estivo, che terminerà sabato, si è affermato come uno degli appuntamenti di riferimento per la riflessione sui temi della sostenibilità, dello sviluppo, della competitività e del posizionamento strategico del Paese.

Luogo di confronto e di elaborazione che interroga la politica, la società e l’economia, il Seminario rappresenta una delle principali e più originali piattaforme di incontro/scambio/narrazione delle qualità italiane: dalla meccanica all’agroalimentare, della ricerca al terzo settore, dalla cultura alla manifattura.

All’evento presieduto da Ermete Realacci, presidente della Fondazione Symbola presenti, tra gli altri, il vicesindaco di Treia, David Buschittari e il Vescovo di Macerata, Mons. Nazzareno Marconi.

La Fondazione Symbola ha l’obiettivo di promuovere un nuovo modello di sviluppo orientato alla qualità in cui si fondono tradizione, territorio, ma anche innovazione tecnologica, ricerca, design. In una sola parola, la soft economy: un’economia della qualità in grado di coniugare competitività e valorizzazione del capitale umano, crescita economica e rispetto dell’ambiente e dei diritti umani, produttività e coesione sociale.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-07-2019 alle 15:36 sul giornale del 06 luglio 2019 - 356 letture

In questo articolo si parla di ambiente, attualità, regione marche, treia, Ceriscioli, Parco San Bartolo, soft economy, Symbola, lago fiastra

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a9kr





logoEV