Dramma a Macerata: 31enne morto suicida in casa

Ambulanza generico 1' di lettura 01/09/2019 - Torna a casa dopo il lavoro e trova il fidanzato, M.S. di 31 anni, senza vita, nella camera da letto.

È successo sabato pomeriggio, in un appartamento di via Bramante. Abitazione che i due occupavano da appena tre giorni, dopo la decisione di andare a convivere.

La fidanzata del 31enne sabato mattina è andata al lavoro ed è rientrata a casa alle 14. Andando in camera da letto, ha trovato il compagno impiccato allo stipite della porta. Si è messa ad urlare, richiamando l'attenzione di alcuni vicini che sono corsi a vedere cosa fosse successo. Insieme hanno tentato di soccorrere il 31enne. Uno dei vicini uscendo in strada è riuscito a fermare un'auto della polizia che stava passando proprio in quel momento. Gli agenti assieme al personale del 118 hanno provato a rianimare il giovane, ma non c'è stato nulla da fare.

Secondo gli accertamenti svolti dalla polizia, si tratterebbe di un gesto volontario dell'uomo. Una tragica decisione al momento senza spiegazioni: il 31enne non avrebbe lasciato messaggi. La notizia ha fatto rapidamente il giro della città sui social, richiamando in via Bramante i tanti amici del giovane, grande tifoso della Maceratese.






Questo è un articolo pubblicato il 01-09-2019 alle 15:58 sul giornale del 02 settembre 2019 - 710 letture

In questo articolo si parla di cronaca, suicidio, marco vitaloni, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/babj