Responsabile di circa 500 cessioni di droga, arrestato spacciatore

squadra mobile 2' di lettura 16/09/2019 - Nella giornata di mercoledì la Squadra Mobile insieme alla Polizia Ferroviaria di Foligno ha catturato ed arrestato un cittadino nigeriano, ventisei anni, accusato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti del tipo eroina.

Il mandato di cattura emesso dalla Procura della Repubblica di Macerata è scaturito da una complessa e rapida attività di indagine condotta dalla Squadra Mobile con cui è stato possibile accertare che il cittadino nigeriano ha eseguito numerosissime cessioni di sostanza stupefacente del tipo eroina nel territorio di Macerata in un periodo temporale che va da ottobre 2018 a Maggio 2019.

L’indagine, iniziata a Marzo, in concomitanza con i numerosi servizi “Scuole Sicure” intrapresi tutte le mattine nei pressi degli istituti scolastici, è stata svolta con rapidità ed ha permesso di assicurare alla giustizia questo accanito spacciatore che ha dimostrato grandissima abilità nell’attività si spaccio in quanto operava incontrando i suoi acquirenti di persona, senza appuntamenti telefonici. Gli operatori della Squadra Mobile appostandosi nei pressi degli Istituti scolastici hanno potuto documentare le condotte tenute e il “modus operandi” utilizzato da questo accanito spacciatore.

Il cittadino nigeriano si è reso responsabile di circa cinquecento cessioni di sostanza stupefacente del tipo eroina per un giro di affari di circa 30.000 euro e ciò è stato accertato con i vari pedinamenti e attraverso i numerosissimi testimoni interrogati.

Quando la Procura ha emesso il mandato di cattura O.K., risultava irreperibile in questo territorio cosicché gli operatori della Squadra Mobile si sono messi sulle sue tracce anche seguendo i suoi amici ed hanno così potuto accertare che lo straniero aveva spostato la sua dimora nel territorio di Foligno ma, muovendosi con mezzi di trasporto pubblici come treni ed autobus, raggiungeva la sede principale della sua attività di spaccio che è a Macerata.

In particolare, quindi, a seguito dei vari pedinamenti e sopralluoghi in Provincia, è stato possibile individuare la zona in cui lo spacciatore si recava dopo aver svolto la sua attività illecita e, così, mercoledì pomeriggio mentre si trovava a bordo del treno proveniente da Foligno e diretto a Macerata, gli operatori della Squadra mobile insieme alla Polizia Ferroviaria di Foligno lo hanno intercettato, catturato e condotto in carcere.

L’operazione si inserisce in una vasta e complessa attività di prevenzione e repressione del fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti, obiettivo preminente del Questore di Macerata il quale, con i continui e giornalieri servizi antidroga, è riuscito ad annientare il fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti ad opera della criminalità nigeriana.

Gli obiettivi raggiunti con i numerosi arresti eseguiti nel corso dell’anno sono stati perseguiti grazie ad una perfetta e proficua sinergia con la Procura della Repubblica presso il Tribunale di Macerata.






Questo è un articolo pubblicato il 16-09-2019 alle 11:04 sul giornale del 17 settembre 2019 - 235 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, Sara Santini, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/baDr





logoEV