"Movida" del giovedì: violenta lite tra due cubani ubriachi, decine di sanzioni e una patente ritirata

polizia notte 3' di lettura 08/11/2019 - Come disposto dal Questore Dr. Antonio Pignataro, sono stati rafforzati in città i controlli della Polizia di Stato per contrastare il traffico e il consumo di stupefacenti e gli effetti negativi della cosiddetta “movida” del giovedì sera.

Nel corso dei servizi iniziati nella serata di giovedì e proseguiti per tutta la notte, gli agenti delle “Volanti”, della Squadra Mobile, della Divisione di Polizia Amministrativa, con l’ausilio di agenti del Reparto Prevenzione Crimine di Perugia e del nucleo Cinofili antidroga di Ancona in stretto raccordo con personale della Polizia Locale di Macerata, hanno effettuato numerosi controlli su tutto il territorio cittadino, anche in risposta alle lamentele di alcuni cittadini, con particolare riguardo alle zone del centro cittadino interessate dalla “movida” del giovedì sera.

L’attività si è concentrata in particolare alle zone della città dove vi è una maggiore densità di avventori e nei luoghi dove vengono rilevate situazioni di malcostume e di degrado urbano spesso causate dall’abuso di sostanze alcoliche da parte dei giovani.

Detti servizi, svolti in prevalenza con l’impiego di personale appiedato in modo da monitorare anche le vie più piccole, sono inoltre finalizzati a debellare qualsiasi fenomeno legato al traffico di sostanze stupefacenti motivo per cui sono state coinvolte anche le unità cinofile antidroga.

Nel corso dei controlli, il personale impiegato ha setacciato ogni via del centro storico della città sottoponendo a controllo amministrativo unitamente alla Polizia Municipale due locali in quel momento affollati di giovani, rilevando alcune violazioni alle norme che regolano la conduzione dei locali pubblici.

Inoltre, sono state elevate 7 contestazioni amministrative relative al Regolamento di Polizia Urbana del Comune di Macerata, unitamente alla Polizia Locale, e relative al divieto di urinare sulla pubblica via, in particolare nella zone di vicolo dei Catenati.

Alcuni giovani infatti, incuranti della presenza delle tante persone presenti in centro, sono stati sorpresi ad urinare nelle vie di questo centro storico, motivo per cui sono stati sanzionati amministrativamente.

Sono altresì state elevate n. 3 contestazioni amministrative nei confronti di altrettante persone, tutte di giovanissima età, che versavano in stato di manifesta ebrezza alcolica.

Mentre erano in corso i controlli, l’attenzione degli agenti veniva richiamata da quanto stava accadendo davanti ad un locale sito in piazza Vittorio Veneto dove si stavano picchiando due giovani di origine cubana che venivano immediatamente separati. I due, entrambi in stato di ubriachezza, venivano allontanati e sanzionati poiché in stato di ubriachezza in luogo pubblico.

Al termine dei servizi sono state identificate 56 persone alcune delle quali gravate da precedenti penali.

Intensa anche l’attività della Polizia Locale che ha proceduto al ritiro di una patente di guida per stato di ebrezza e alla contestazione del relativo verbale, alla contestazione di 4 sanzioni amministrative per violazioni al codice della strada, all’accertamento di 25 preavvisi per soste non consentite, 6 veicoli controllati.

Detti servizi verranno ripetuti anche nelle prossime settimane con l’obiettivo non di ostacolare il divertimento dei giovani e la presenza di persone nel centro storico di Macerata, ma di contrastare tutte le situazioni di degrado urbano e di malcostume che spesso traggono origine dall’abuso di sostanze alcoliche.






Questo è un articolo pubblicato il 08-11-2019 alle 16:06 sul giornale del 09 novembre 2019 - 176 letture

In questo articolo si parla di cronaca, macerata, marche, articolo, niccolò staccioli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bczG





logoEV