Raddoppio Tolentino- San Severino: Bisonni, "Mancano 20 milioni, opera già ferma"

1' di lettura 27/02/2020 - “Dire io l'avevo detto non mi consola, ma è la triste verità. A luglio 2019 per primo lanciai l'allarme incompiuta, perché il tracciato scelto presenta evidenti criticità, funzionali, ambientali ed economiche che ancor prima di iniziare hanno già, di fatto, bloccato l'opera.”

Debutta così l'ing. Sandro Bisonni consigliere regionale dei Verdi in merito al raddoppio della San Severino – Tolentino. Il consigliere che inizialmente aveva subito critiche per aver denunciato l'errore di valutazione nella scelta di un tracciato, ora vede riconoscere da più parti le sue ragioni.

“I progettisti incaricati – continua Bisonni – hanno dichiarato che mancano all'appello più di 20 milioni di euro, soldi necessari a superare le criticità presenti sul tracciato della strada. Il problema è che questi soldi non ci sono e di conseguenza l'opera è già ferma prima di iniziare. Ostinarsi nel tentare di portare avanti questo tracciato in mancanza di risorse di sicuro come minimo porterà a tempi biblici e addirittura mette a rischio l'opera stessa; è evidente che per poter realizzare la strada si dovrà necessariamente considerate un tracciato alternativo, che sia altrettanto funzionale ma meno impattante e più economico.”

Per Bisonni i Sindaci dovrebbero ritornare sui loro passi: “E' importante che i Sindaci rivedano il loro accordo con la Regione per optare verso un tracciato migliore e realizzabile con le risorse disponibili in modo da evitare ritardi o blocchi; per di più con le economie risultanti potranno essere realizzate altre opere importanti come i ponti dell'addolorata e dell'intagliata, opere di non poco conto che le Comunità attendono parimenti da molti anni.”


da Sandro Bisonni
Consigliere regionale





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-02-2020 alle 15:27 sul giornale del 28 febbraio 2020 - 394 letture

In questo articolo si parla di regione marche, politica, macerata, san severino marche, Sandro Bisonni, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bgQc