Macerata celebra la sua liberazione dal nazifascismo

Piazza della Libertà, Macerata 1' di lettura 26/06/2020 - Martedì prossimo, 30 giugno, Macerata celebra il 76° anniversario della Liberazione della città dal nazifascismo. Era infatti il 30 giugno 1944 quando i partigiani del gruppo Bande Nicolò entrarono per primi nel territorio maceratese e issarono la loro bandiera sul Monumento ai Caduti.

Ed è in quello stesso luogo che l’Amministrazione comunale, insieme all’Anpi - Comitato provinciale di Macerata e all’Istituto storico della Resistenza e dell’età contemporanea “Mario Morbiducci”, celebrerà solennemente la ricorrenza alla presenza delle massime autorità civili e militari e dei cittadini che vorranno intervenire.

Si ricorda a questo proposito l’uso delle mascherine e il rispetto delle misure di distanziamento sociale. L’appuntamento è per martedì 30 giugno, alle ore 9, in piazza della Vittoria. La cerimonia prenderà il via con la deposizione di una corona di alloro in memoria di tutti i caduti. Subito dopo gli interventi del sindaco Romano Carancini, del presidente del Comitato provinciale Anpi Lorenzo Marconi e della direttrice dell’ Isrec Annalisa Cegna.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-06-2020 alle 14:21 sul giornale del 27 giugno 2020 - 202 letture

In questo articolo si parla di attualità, macerata, comune di macerata, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bpa3





logoEV