Centenario del Macerata Opera Festival, Ceriscioli: "Eccellenza del patrimonio culturale regionale"

sferisterio 1' di lettura 01/07/2020 - “Il Centenario del Macerata Opera Festival è un momento importante e dal valore simbolico speciale dopo il lockdown, perché segna il ritorno alla cultura, all’arte, all’incontro con le persone".

"Stiamo anche valutando le forme corrette per poter gestire e anche migliorare, dove necessario, le linee guida nazionali perché combacino le esigenze di sicurezza con quelle di poter vivere bene momenti così importanti. La Regione ha sempre puntato tantissimo sulla cultura come veicolo di identità e di promozione del territorio e la stagione dello Sferisterio fa parte pienamente della pattuglia di punta di questa strategia. Soprattutto in un anno particolare come questo, non solo confermiamo la nostra presenza, ma ci teniamo ad essere ancora più vicini per far sì che questa eccellenza del patrimonio culturale marchigiano rimanga intatta a disposizione della nostra regione”.

Così il presidente della Regione Luca Ceriscioli mercoledì mattina alla presentazione del Macerata Opera Festival che festeggia i cento anni dalla prima opera andata in scena allo Sferisterio, l’Aida, il 27 luglio 1921. Il 2021 sarà un anno di attività celebrative che culmineranno nel cartellone della prossima estate che ha in programma: Aida di Giuseppe Verdi, Il barbiere di Siviglia di Gioachino Rossini e La Traviata ancora di Verdi.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-07-2020 alle 14:36 sul giornale del 02 luglio 2020 - 234 letture

In questo articolo si parla di cultura, regione marche, macerata, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bpw6





logoEV