Innovazione e bambini al centro del progetto: il Comune di Tolentino interviene sull'asilo Green

3' di lettura 09/07/2020 - A seguito dell'erogazione da parte del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti di cofinanziamenti statali per la redazione di progetti di fattibilità tecnica ed economica e/o di progetti definitivi degli enti locali, finalizzati all'adeguamento degli edifici o delle strutture pubbliche di esclusiva proprietà dell'ente e con destinazione d'uso pubblico alla vigente normativa sismica, ovvero in caso di edifici o strutture pubbliche già adeguate sismicamente, anche alla messa in sicurezza edile e/o impiantistica, con priorità agli edifici e alle strutture scolastiche, l’Amministrazione comunale di Tolentino aveva già ritenuto opportuno proporre la progettazione preliminare per l'intervento di riqualificazione dell'Asilo Nido “N. Green” sito in Piazza Ugo la Malfa.

Al Comune di Tolentino è stato erogato, come si evince dalla graduatoria generale di ammissione dei progetti, un cofinanziamento pari al 79% dell’importo richiesto, per complessivi € 38.000,00 e quindi è stato affidato l'incarico di progettazione preliminare all’arch. Carlo de Mattia (nella foto).

"L’obiettivo primario dell’Amministrazione – ricorda il Sindaco Giuseppe Pezzanesi - è quello di promuovere per la progettazione di questo importante intervento un approccio architettonico ed una concezione degli spazi secondo una formula innovativa, ovvero offrendo ai bambini un'esperienza pedagogica completa, aperta ad istanze future e nel contempo, consentendo ad operatori ed insegnanti di realizzare un valido progetto educativo. Per realizzare queste finalità, in accordo con il tecnico incaricato alla progettazione, si é ritenuto opportuno di valutare di avvalersi della consulenza di Reggio Children s.r.l. di Reggio Emilia, centro internazionale per la difesa e la promozione dei diritti e delle potenzialità dei bambini, basato sull'applicazione di un metodo educativo conosciuto come Reggio Emilia Approach che ha presentato una richiesta economica pari a 9 mila euro (Iva esclusa) comprendente workshop formativi focalizzati sui temi di introduzione e contesto, ragionamenti e sviluppi delle idee progettuali e restituzione finale, e pertanto rispondenti alle nostre esigenze".

"Il nostro intento – conclude Pezzanesi – è quello di realizzare un nuovo asilo che andrà a sostituire l’edificio esistente che sarà demolito, sempre fruttando la stessa area. Un nuovo progetto che vogliamo fortemente innovativo e vuole per il proprio futuro un a struttura particolarmente attuale, innovativo sia dal punto di vista architettonico e pedagogico. Insieme al nostro progettista abbiamo deciso di avvalerci anche della grande competenza di Reggio Children che ci aiuterà nelle scelte progettuali e che è una istituzione di livello internazionale molto conosciuta e che lavora in tutto il mondo. Reggio Children è un centro internazionale per la difesa e la promozione dei diritti e delle potenzialità dei bambini e delle bambine. Nasce per valorizzare e rafforzare l'esperienza delle scuole e dei nidi d’infanzia comunali di Reggio Emilia, conosciuta in Italia e nel mondo come Reggio Emilia Approach. Vogliamo, infatti, favorire uno stretto rapporto per l’iter progettuale, affianca il partner nella fase iniziale, ma fornisce supporto e monitoraggio anche nelle fasi successive costruendo relazioni che evolvono nel tempo a seconda dei bisogni e delle esigenze, in una visione di consulenza come ricerca per una nuova cultura dell’infanzia".

Quindi grandi aspettative per ottenere un grande risultato a Tolentino e ci auguriamo di avere il progetto pronto per la presentazione a tutta la Città, entro fine anno.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-07-2020 alle 14:36 sul giornale del 10 luglio 2020 - 211 letture

In questo articolo si parla di attualità, tolentino, Comune di Tolentino, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bqdb





logoEV