Il San Severino Blues Festival torna a riempire l'estate dell'entroterra

4' di lettura 14/07/2020 - Un festival “normale” in un periodo straordinario, quello della pandemia, grazie alla volontà di ripartenza delle amministrazioni comunali di San Severino e degli altri comuni della rete regionale di San Severino Blues.

Un festival straordinario in un periodo “anormale” perché offre un ricco cartellone di ben 11 concerti in 7 città e paesi della regione nel rispetto delle norme vigenti per il contenimento della diffusione del Covid 19, compresa la limitazione dei posti per il pubblico. Un’edizione, la ventinovesima, che annovera tanti bravi musicisti italiani e, nonostante tutto, artisti americani residenti o bloccati in Europa.

Il debutto è da Cupramontana il 18 luglio, durante la Notte del Verdicchio, con Veronica Sbergia e Max De Bernardi, il duo di country blues, ragtime e swing affermatosi in Italia e in Europa grazie alla vittoria all’European Blues Challenge 2013. Domenica 19 luglio la magnifica piazza del Popolo di San Severino accoglie Sara Zaccarelli, la cantante dotata di una voce e di una capacità d’interpretazione uniche, autrice di un originale progetto musicale neo-soul, registrato nel disco d’inediti Sing for my soul, un album molto bello dove passa dalla malinconia dei blues tradizionali alla solarità del soul, senza dimenticare l’energia del funky e del rhythm’n’blues. Il 24 luglio nel cortile di Palazzo Ottoni di Matelica Jaime Dolce, chitarrista leader originario di New York, propone il suo blues psichedelico con uno stile ruvido e graffiante, ma che rivela un autore sensibile e originale, capace di scatenati funk, dolci ballate e visioni hendrixiane, come nell’ultimo cd Sometimes Now.

Serata evento sabato 25 luglio a Largo Servanzi di San Severino con Kirk Fletcher, la star americana del festival, vincitore di ben 4 Blues Music Award, definito da Joe Bonamassa “uno dei migliori chitarristi blues al mondo”. I suoi live sono da pelle d’oca e il suo stile è al tempo stesso autentico, moderno e innovatore. Domenica 26 luglio a Villa Fermani di Corridonia arriva Noreda Graves a recuperare il concerto annullato a marzo a causa del lockdown. La cantante solista degli Harlem Gospel Choir, una delle più apprezzate voci soul degli Stati Uniti, propone le gemme più preziose della black music, accompagnata da un super band e da un grande ospite come Luca Giordano, il chitarrista conosciuto e stimato in Europa e in America. Pollenza ospita il 31 luglio una vera e propria all stars di bluesman italiani, guidata da Francesco Pìu, l’artista sardo che ha conquistato le platee italiane, europee e nordamericane con il suo raffinato mix di blues, funky e soul. Con lui sul palco ci sono Roberto Luti, il chitarrista ufficiale del progetto internazionale Playing For Change e lo stimato armonicista Davide Speranza. Sabato 1 agosto si torna a Largo Servanzi di San Severino per un’altra serata evento con la Band of Friends, la band originale di Rory Gallagher (Gerry McAvoy al basso e Brendan O’Neill alla batteria) che celebra a 25 anni dalla sua scomparsa la musica del chitarrista irlandese icona mondiale del blues rock.

La Rocca di Gagliole ospita il 7 agosto il trio di Cek Franceschetti, l’indomabile e sorprendente chitarrista, cantante e autore che, vincendo la selezione italiana dell’International Blues Challenge, è volato a suonare a Memphis con altri 60 artisti provenienti da tutto il mondo. Si torna a Villa Fermani di Corridonia sabato 8 agosto per ascoltare la voce del grande cantautore soul blues della North Carolina Big Daddy Wilson. Il 12 agosto nel Giardino di Palazzo Servanzi a San Severino spazio al blues sincero, genuino e appassionato del chitarrista anconetano Maurizio Matt, reduce da un tour con la cantante statunitense Duane Blue. Chiusura alla grande il 15 agosto a Cingoli con lo storico artista newyorkese Sugar Blue, mitico innovatore dell’armonica blues. Definito il Jimi Hendrix dell’armonica ha suonato dal vivo e registrato dischi con le più grandi icone musicali mondiali come Willie Dixon, Prince, Bob Dylan, Buddy Guy, Frank Zappa, Stan Getz, B.B King, Muddy Waters, Fats Domino e soprattutto con i Rolling Stones. È suo il famosissimo riff dell’armonica nel singolo Miss You.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-07-2020 alle 11:25 sul giornale del 15 luglio 2020 - 261 letture

In questo articolo si parla di spettacoli, san severino blues, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bqA2