Comunali Macerata, il candidato Cherubini sul turismo: "Non ci rendiamo conto delle opportunità che offre il territorio"

3' di lettura 15/07/2020 - Mentre gli altri schieramenti non accennano neanche le proposte di programma, ma tentano equilibri interni che spesso significano spartizione, a me piace dedicare un video speciale ad una grande opportunità che quasi tutti hanno e cioè quella di arrotondare le entrate ospitando turisti.

Viviamo in un territorio che è meraviglioso e ve lo dice uno che ha un bed and breakfast e che osserva turisti, soprattutto quelli dei paesi nordici, che restano incantati dai nostri paesaggi, unici in assoluto, che declinano verso il mare. Ricordo le parole di tanti maceratesi che quando apriì lo spazio di accoglienza turistica pronunciavano frasi del tipo: “Ma quissi che vène a fa a Macerata?”

E’ la dimostrazione palese che circondati dalla bellezza non ci rendiamo conto delle opportunità che offre un territorio a mezz'ora dal mare, e ad un'ora dai Monti Sibillini con nel mezzo paesi medievali e paesaggi fantastici. Abbiamo un tesoro in casa e dobbiamo comprenderlo. L'esplosione dei bed and breakfast che ha interessato tante città italiane non riguarda purtroppo in maniera importante Macerata, per cui credo che un amministratore debba domandarsi il perché. La mia risposta è che spesso si pensa che sia complicato e per questo motivo faccio una proposta pratica importante: come prima cosa il comune di Macerata offrirà a chiunque desideri iniziare questa avventura di ospitalità, che non richiede investimenti se non minimi, un supporto importantissimo, sia nella semplice iscrizione al comune della struttura, sia negli adempimenti in Prefettura sia, e questo è basilare, nell'inserimento della struttura nei maggiori portali nazionali e internazionali per ricevere prenotazioni. Ciò vorrà dire che chi decide oggi di offrire una o tre stanze della propria casa all’ ospitalità turistica, non dovrà fare altro che contattare un gruppo di esperti del comune che lo supporteranno in ogni operazione.

In pochi giorni aprirete un'attività che non richiede partita IVA, ma solo l'obbligo di emettere ricevute, comunicare gli arrivi alla prefettura e mettere nella propria dichiarazione dei redditi gli utili. Non pensate subito le condizioni per farlo perché vi assicuro che tanti turisti amano, per esempio, avere una stanza in un appartamento vissuto da una famiglia, altri preferiscono il casale di campagna altri ancora voglio vivere i centri storici. Il turismo in questa città, seppure in crescita, è assai modesto e mordi e fuggi e spesso questo dipende anche dalla presenza di poche strutture ricettive. L’affidamento poi del servizio a Sistema Museo sta dimostrando falle qualitative notevoli evidenziate da chi si reca nei punti informativi e trova spesso persone molto impreparate.

E’ il risultato di bandi assurdi che anziché esaltare le professionalità, presenti in gran numero a Macerata (per esempio guide turistiche certificate), portano in città delle aziende che mirando al mero utile sacrificano pesantemente la qualità. Il Comune ha ipotecato una concessione che penalizza fortemente il turismo locale, speriamo di poterci mettere le mani anche per garantire i tanti professionisti locali del turismo che oggi sono fortemente penalizzati dalla concessione.


da Roberto Cherubini
Candidato sindaco M5S Macerata





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-07-2020 alle 17:12 sul giornale del 16 luglio 2020 - 187 letture

In questo articolo si parla di politica, macerata, M5S, comunicato stampa, cherubini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bqKf





logoEV