Ex Hotel Marche, firmato l'accordo tra Regione e Comune di Tolentino

5' di lettura 30/07/2020 - E’ stato firmato dal presidente della Regione, Luca Ceriscioli e dal sindaco di Tolentino, Giuseppe Pezzanesi, l’accordo di programma che vede la cessione del complesso immobiliare ‘Ex Hotel Marche di Tolentino’ di proprietà della Regione Marche al Comune di Tolentino.

“La felice conclusione di un lungo percorso – ha ricordato il presidente Ceriscioli in conferenza stampa – che rappresenta la realizzazione di un obiettivo di riqualificazione di un immobile in disuso. Aver concretizzato questa operazione significa anche rimettere in moto l’economia locale in un’ottica di sviluppo del territorio che orbita attorno a Tolentino. Con il Comune abbiamo fatto tante cose: dalla fase finale della progettazione del nuovo Ospedale, ai lavori per le case popolari finanziati direttamente dalla Regione, all’asse di collegamento tra San Severino e Tolentino con 80 milioni assegnati e la nuova stazione ferroviaria molto importante per i collegamenti dell’entroterra. Un quadro di collaborazione con il Comune che dimostra come la Regione non abbia guardato al colore politico dell’amministrazione, ma ha instaurato dialoghi costruttivi per il bene della comunità, al di là degli interessi specifici e delle appartenenze politiche, guardando solo all’interesse generale che è quello che deve animare il buon governo della cosa pubblica.”

Sulla stessa linea anche il sindaco Pezzanesi che ha ringraziato la Regione per come è stata condotta, in particolare, l’operazione di cessione “perché avrebbe potuto trarre maggior profitto da una vendita a un privato. Ma l’interesse collettivo ha guidato entrambe le amministrazioni – ha detto – e, per onestà intellettuale, do atto al presidente Ceriscioli di essere stato sempre con noi un interlocutore disponibile all’ascolto delle esigenze, con cui abbiamo lavorato costruttivamente a molti progetti in favore di Tolentino e a molti obiettivi che oggi possiamo dire centrati grazie anche al coraggio di certe scelte come la costruzione di 199 appartamenti piuttosto che le SAE.”

A tale proposito Pezzanesi ha ricordato, tra gli altri interventi in fase di realizzazione, anche la progettazione di una Casa di Riposo di fronte al nuovo ospedale per cui sono già in lista di attesa 250 persone. “ Ci sono state sensibilità condivise con la Regione – ha proseguito - e abbiamo collaborato proficuamente per trovare le soluzioni. Anche l’ex Hotel Marche avrà una destinazione a vantaggio del territorio nell’ottica della valorizzazione e del rilancio delle Terme di Tolentino, quindi con una finalità sia socio-sanitaria che turistica e che potrà garantire anche livelli occupazionali.”

Anche l’assessore regionale al Bilancio e Patrimonio, Fabrizio Cesetti ha espresso la sua soddisfazione: “Con questa operazione abbiamo replicato un modello, riconosciuto come tale anche dalla Corte dei Conti, applicato per l’Ente Fiera di Civitanova. Un percorso virtuoso di valorizzazione e di riqualificazione urbanistica che soddisfa obiettivi importanti come quelli turistici e sanitari. Posso dire al termine di questa legislatura, che la Regione ha fatto moltissimo in termini di gestione e valorizzazione del patrimonio immobiliare (basti pensare ad Ancona, a Civitanova e appunto a Tolentino). Abbiamo condotto una politica integrata di Bilancio che ha portato alla ristrutturazione del debito e ad una riduzione del debito del 30% e ringrazio la struttura regionale per questi fatti concreti e non annunci.“

“Restituiamo con una sapiente operazione una struttura storica – ha affermato l’assessore regionale Angelo Sciapichetti – che porterà vantaggi anche a livello regionale e non solo provinciale. Non era un’operazione scontata, ma abbiamo creato le condizioni per portare ad un utilizzo del bene che saprà diventare un volano per l’economia e per l’occupazione. Sono state costruite le premesse per molte opere importanti come il Polo scolastico che farà la differenza e la Stazione Ferroviaria che potrà essere realizzata nel 2022. La collaborazione istituzionale ci insegna a far sì che ci siano sempre meno polemiche strumentali e più fatti. Se si collabora i risultati si portano a casa."

Alla conferenza stampa è intervenuto anche il consigliere regionale Francesco Micucci che ha anche lui sottolineato l’esempio di collaborazione tra istituzioni per il bene della collettività. L’immobile, costruito nei primi anni ’70 in contrada Santa Lucia nel Comune di Tolentino, era originariamente destinato ad attività connesse alla formazione professionale nel settore alberghiero. La cessazione di ogni attività della Regione ha determinato l’assenza di qualsiasi utilizzo della struttura immobiliare che è stata sottoposta a diverse procedure d’asta per la sua alienazione che sono andate tutte deserte. Il bene nel frattempo ha subìto un rilevante processo di degrado.

L’accordo di Programma dà quindi avvio alla cessione del complesso immobiliare al Comune di Tolentino che ha avanzato la richiesta di acquisto ad un prezzo agevolato. La perizia di stima ha concluso che il valore del bene ammonta a 1.093.820 euro. L’indennità dovuta alla Regione, in base alle legge 41 del 2019, è del 60 per cento del valore di stima pari quindi a 656.292 euro. Il Comune di Tolentino corrisponderà alla Regione Marche l’indennità in due rate semestrali di pari importo, la prima all’atto della firma del preliminare di compravendita. Contestualmente al pagamento della seconda rata si procederà alla stipula dell’atto di compravendita.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-07-2020 alle 16:13 sul giornale del 31 luglio 2020 - 208 letture

In questo articolo si parla di attualità, regione marche, tolentino, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/br6h





logoEV