Lettera aperta del PD di Tolentino sulle scuole

partito democratico| 2' di lettura 21/08/2020 - Durante l’incontro che il Partito Democratico di Tolentino ha organizzato lo scorso mese con gli operatori della scuola, sono emerse diverse criticità che rischiano di mettere in concreto pericolo il corretto svolgimento del prossimo anno scolastico, con particolare riferimento ad alcuni istituti scolastici ricadenti nel cratere sismico maceratese.

In primo luogo, anche in conseguenza delle preoccupanti segnalazioni degli operatori scolastici, il Partito Democratico chiede di accelerare l'espletamento dei concorsi per il reclutamento del personale scolastico, con procedure semplificate volte e ridurre i tempi, spesso elefantiaci del normale iter burocratico, con l’obiettivo di evitare carenze di personale che causerebbero inevitabili disservizi nel percorso didattico. Con particolare riferimento alle scuole ricadenti nel Comune di Tolentino, si espone quanto segue.

Campus scolastico e situazione licei: preoccupa seriamente l’incomprensibile ritardo nella costruzione del Campus scolastico. Da più di tre anni i Licei svolgono le lezioni in uno stabile industriale, assolutamente inidoneo all’insegnamento con aule poco funzionali, non sempre direttamente arieggiate e che dovranno ospitare classi discretamente numerose. Le norme sul distanziamento sociale negli istituti scolastici a seguito dell’emergenza sanitaria rendono tale situazione estremamente critica e potenzialmente pericolosa per l’eventuale diffondersi del virus.

Scuole primarie e medie: il plesso scolastico Grandi accoglie gli studenti del plesso il Bezzi mentre l’I.C. Lucarelli accoglie parte dei ragazzi precedentemente frequentanti il plesso Don Bosco. A causa di questi accorpamenti si evidenzia un'importante riduzione degli spazi didattici con conseguente limitazione di molte attività formative complementari quali ad esempio la musica.

Sovraffollamento classi: in molti istituti scolastici della Provincia (tra cui Tolentino) si sta procedendo all'accorpamento di classi che diventano quindi sempre più numerose sfiorando i 30 alunni, come ad esempio il caso del liceo Classico di Tolentino dove si stanno accorpando due classi del quarto anno del percorso di studi, peraltro in un'area del cratere con aule non idonee e in situazione di distanziamento fisico..

Viste le rilevanti e significative criticità sopra esposte il Partito Democratico di Tolentino chiede che: gli organi deputati al controllo, quali l’USR, vigilino sulle emergenti situazioni di forte criticità con l’obiettivo di evitare contesti di “insostenibilità didattica”; la Provincia acceleri le procedure di appalto con l’obiettivo di avviare i lavori per la realizzazione del Campus scolastico il prima possibile; di sanare le criticità legate al distanziamento e alla mobilità anche in presenza di disabilita dei docenti e dei discenti, in coerenza con le linee guida del ministero dell’istruzione; le scuole di Tolentino siano gestite in base alla doppia deroga prevista per le aree inserite nel cratere e per il Covid; il Ministero vigili sulla effettiva applicazione delle linee guida emanate dal MIUR; la Regione impegni ulteriori risorse per garantire la gratuità dei trasporti vista la delocalizzazione dei Licei in una zona non servita.


da Partito Democratico Tolentino
Gruppo consiliare





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-08-2020 alle 22:53 sul giornale del 22 agosto 2020 - 145 letture

In questo articolo si parla di politica, partito democratico, tolentino, pd, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bt3S





logoEV