Jesi: La Quarantena Enigmistica da manifesto a magazine

La quarantena enigmistica manifesto 3' di lettura 30/09/2020 - entra nella Fase 2 il progetto del Collettivo Nerto che indaga sugli enigmi della pandemia. Venerdì 2 ottobre alla Mole di Ancona la presentazione ufficiale dell'opera.

Dalla comicità irriverente dello Sgargabonzi alle vignette artistiche di Dr Pira, sono tanti i contributi di importanti artisti che arricchiscono la pubblicazione. Partecipa anche il Prof. Roberto Burioni con una sua versione del “Vero o Falso” dedicata alle fake news sul virus

La fase 1 fu un manifesto raffigurante la copertina della Quarantena Enigmistica, con tanto di cruciverbone che raccoglieva tra le sue definizioni il riassunto virato in cazzeggio di ciò che avevamo vissuto durante il lockdown. L'uomo immagine dell'opera non poteva che essere Roberto Burioni, il più noto rappresentante della categoria dei virologi assurti a grande popolarità in questa fase storica. Il manifesto, affisso in spazi più o meno convenzionali di varie città della provincia, suscitò grande successo di pubblico e di critica, arrivando anche ad essere apprezzato dallo stesso Burioni, che chiese di averne una copia da appendere nel proprio ufficio.

Ora l'azione del collettivo Nerto si appresta ad entrare nella Fase 2, consistente nella realizzazione di un numero completo de “La Quarantena Enigmistica”, magazine di 16 pagine con dentro giochi enigmistici ed enigmatici, curiosità, notizie, rebus che fanno ridere e barzellette che fanno piangere, il tutto ovviamente a tema pandemia e dintorni.

Tra le varie personalità che hanno accettato di dare il proprio contributo all'opera, spicca il nome del prof. Burioni, che per l'occasione ha proposto una sua versione del celebre gioco “Vero o Falso” in cui mette a nudo alcune delle fake news che circolano sul virus.

Ma sono davvero tanti gli artisti, scrittori e creativi che hanno preso parte al progetto. Vale la pena elencarli tutti: Associazione Rebussistica Italiana, Alessandro Gori (Lo Sgargabonzi), Alleg, Cristiano "Mix" Micucci, Dr.Pira, Enrico Mosconi, Giacomo Rasta Bello, Yuri Romagnoli (Hopnn), Iconografie XXI Secolo, Lo Stato dei Luoghi, Luca Cardinali, Maria Ferroni, Matteo Belluti, Micol Mancini, Ruggge, Silvio Lorusso, TommyGun Moretti.

L'opera, finanziata in parte grazie al bando Off-Line de La Mole Ancona, sarà presentata ufficialmente VENERDI 2 OTTOBRE, alle ore 18,19, presso la corte della Mole Vanvitelliana alla presenza di alcuni degli autori che l'hanno ideata e curata. La pubblicazione, a tiratura limitatissima e numerata, sarà a disposizione del pubblico, che potrà anche mettersi alla prova con gli enigmi della pandemia che troveranno affissi nelle pareti della mole fino a sabato 10 ottobre.

Evento nell'evento sarà il workshop teorico e pratico sul mondo dei rebus in programma domenica 4 ottobre, dalle 15 alle 19, curato da Emanuele Miola, docente e ricercatore dell’Università di Bologna, nonché autore del libro “Che cos'è un rebus” (Carocci). I partecipanti apprenderanno i rudimenti storici del rebus e impareranno a ideare e sceneggiare enigmi con tecniche più o meno canoniche.

La partecipazione al workshop è gratuita con prenotazione obbligatoria all'indirizzo presente@lamoleancona.it o parlacon@ner.to








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-09-2020 alle 03:03 sul giornale del 01 ottobre 2020 - 203 letture

In questo articolo si parla di attualità, manifesto, Roberto Burioni, comunicato stampa, Quarantena enigmistica, nerto, magazine

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bxjm