L'Helvia Recina torna con un punto da Soverato

4' di lettura 11/10/2020 - Partita combattuta doveva essere e partita combattuta è stata.

La CBF Balducci torna a Macerata con un punto dopo 5 set in un’alternanza di situazioni premiano il Volley Soverato, che ha il merito prima di raddrizzarsi dopo un primo set importante delle ragazze di Paniconi e poi di farsi trovare mentalmente più pronto nel momento caldo del tie-break. Nelle file di Macerata ritorna in campo dall’inizio Lancellotti, Pomili parte in banda con Lipska mentre al centro scocca l’ora di Rita in tandem con Mancini. Cambio di centrali anche in casa Soverato dove coach Bruno Napolitano parte con Piacentini al posto di Chiara Riparbelli rispetto alla sconfitta in trasferta a Ravenna.

Soverato sembra partire forte nel primo set (3-0) ma subito il break di 6 con Rita, Renieri e Mancini indirizza il parziale verso Macerata. Le padrone di casa sembrano in grado di recuperare quando un errore in battuta di Mancini porta il punteggio sul 9-11, ma un nuovo break delle marchigiane, con Lipska e Renieri sugli scudi, porta ad un altro allungo (9-16). Il muro (in particolare di Mancini, best blocker dell’incontro) e la difesa guidata da Bisconti inibiscono nel primo set le bocche da fuoco di Soverato come Shields, Lotti e Meli. Macerata dilaga ed un errore in attacco di Cipriani apre la strada al 12-25 finale. Secondo set con inizio opposto al primo, la CBF Balducci parte forte (0-3) ma non riesce a decollare, raggiunta sul 6-6 prima che un errore sulla fast di Mancini ed una pipe di Lotti aprano la strada al sorpasso delle locali. Macerata tiene comunque il passo fino al 17-16, quando Meli e Shields piazzano il break che costringe, sul 19-16, Paniconi a chiamare il time-out. La reazione c’è (Renieri dalla seconda linea ed ace di Lipska per il 20-18), ma non basta. Mason allunga, rispondono Pomili e Renieri: si va punto a punto fino al 23 pari, Shields si guadagna il primo set ball ma Piacentini sbaglia la battuta; ancora Shields per il secondo set ball e stavolta Lispka impatta sul muro di Bortoli per il 26-24. Tutto in equilibrio, come sull’equilibrio scorre il terzo parziale, fino al 13-13, quando viene fuori Shields (best scorer di giornata) e Soverato comincia a farsi preferire in attacco, con un break che porta al 16-13. Le ospiti non riescono a sfruttare il cambio palla e l’opposta americana trascina le sue compagne. La neo entrata Riparbelli in primo tempo dà il punto del 24-18, una fast di Mancini ed un out di Shields annullano i due primi set ball ma è sempre l’opposta di casa a trovare il muro-out che vale il sorpasso.

Coach Paniconi fa rifiatare Pomili nel quarto set, iniziando con Maruotti in banda. Ancora un avvio equilibrato ma stavolta è la CBF Balducci a prendere il largo grazie ad alcuni errori delle padrone di casa e ad un ace di Lipska (7-11). Soverato non riesce a rifarsi sotto e due errori consecutivi di Lotti agevolano le marchigiane (10-15). Lotti si riscatta con una pipe ed un ace che assottigliano il vantaggio di Macerata ma dopo il time-out di Paniconi sul 14-16, le ospiti ritornano a premere sull’acceleratore, ben dirette da Lancellotti in regia e trascinate da Lipska, micidiale in battuta e autrice dell’attacco dalla seconda linea decisivo per il 18-25. Al momento della verità, però sono le padrone di casa a dimostrarsi più convinte nella caccia ai due punti. Rientra Pomili, come opposta per Renieri, ma il 4-1 iniziale di fatto indirizzerà tutto il tie-break, con le padrone di casa che ruotano bene gli attacchi frastornando Macerata, che si trova sotto di 11-5; un attacco di Pomili ed il settimo ace di Lipska inducono Napolitano a chiamare il time-out. Ultimi fuochi, gli attacchi della solita Shields e di Mason premiano con merito il Volley Soverato.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-10-2020 alle 21:31 sul giornale del 12 ottobre 2020 - 157 letture

In questo articolo si parla di sport, Helvia Recina Volley, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/byk0





logoEV
logoEV