Arrestato 'pendolare' della droga da Gualdo Tadino a Fabriano: aveva eroina e soldi falsi

1' di lettura 30/10/2020 - I Carabinieri della Compagnia di Fabriano hanno arrestato un quarantenne extracomunitario, poiché trovato in possesso di sostanza stupefacente destinata allo spaccio e per spèndita e introduzione nello Stato di monete falsificate.

In particolare, diversi cittadini avevano segnalato agli uomini dell’Arma che nei pressi degli scali ferroviari di Fabriano e limitrofi, nelle prime ore serali, un passeggero era solito scendere dai treni regionali e, con fare sospetto, si tratteneva nei pressi delle stazioni, ripartendo, poco dopo, col treno successivo. Sono stati predisposti, dunque, mirati servizi che hanno consentito di verificare la veridicità della segnalazione. Nella serata di giovedì, infatti, i militari in borghese hanno controllato l’uomo che, da poco sceso da un treno regionale, “gironzolava” senza una meta nei pressi dello scalo ferroviario.

L’extracomunitario, privo di occupazione, veniva trovato in possesso di un cospicuo numero di banconote di piccolo taglio. I militari operanti a questo punto procedevano ad un’accurata perquisizione presso la sua abitazione di Gualdo Tadino (PG), che permetteva di rinvenire circa 10 grammi di eroina già suddivisa in dosi, materiale per il confezionamento, un cospicuo numero di telefoni cellulari, altro denaro in piccolo taglio e 100 euro falsi in banconote da 20. La droga, il materiale e il denaro rinvenuti sono stati sequestrati e l’interessato, dunque, arrestato.

L’arresto scaturisce da servizi di controllo da parte dei Carabinieri in tutta la provincia, che hanno già permesso negli ultimi mesi l’arresto di diversi spacciatori, nonché il sequestro di diversi kg di sostanza stupefacente, come da ultimo avvenuto lo scorso 19 settembre quando, sempre a Fabriano, un giovane è stato arrestato con circa 20 grammi di cocaina, hashish ed eroina.






Questo è un articolo pubblicato il 30-10-2020 alle 15:59 sul giornale del 31 ottobre 2020 - 359 letture

In questo articolo si parla di cronaca, articolo, niccolò staccioli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bAgp





logoEV
logoEV