Infermieri: il tempo di vestizione e svestizione va retribuito. Storica sentenza del tribunale di Macerata

2' di lettura 21/11/2020 - A conclusione di un lungo e faticoso iter processuale iniziato nel 2014, il Tribunale di Macerata per 94 infermieri ha riconosciuto il tempo di vestizione e svestizione come tempo di lavoro e pertanto da retribuirsi.

"Ancor prima di ogni valutazione legale, mi piace chiarire che la soddisfazione più grande consiste nell'aver visto riconoscere un diritto ad una categoria che mai come oggi è sollecitata per via dell'emergenza sanitaria dovuta al Covid-19 è in prima linea nel garantire l'assistenza sanitaria ai malati con i rischi di contagio che tutti conosciamo. Infatti, le operazioni di vestizione e svestizione sono quanto mai indispensabili per garantire la sicurezza verso i pazienti e i lavoratori stessi. Correttamente il Giudice ha riconosciuto che il tempo impiegato per espletare queste operazioni fosse tempo di lavoro e quindi da retribuirsi" afferma l'Avv. Daniele Stacchietti del foro di Fermo che così aggiunge: "Nello specifico la sentenza riconosce un tempo di vestizione e passaggio di consegne per 15 minuti complessivi a turno per i turnisti e di 10 minuti complessivi per i diurnisti, che non è sicuramente poca cosa se lo si moltiplica per il numero di turni che ogni singolo infermiere ha svolto in passato e oggi svolge alle dipendenze dell'Asur Marche e ciò sino ai limiti della prescrizione retroagendo dall'anno 2008".

"Mi preme ringraziare gli iscritti del Sindacato Nursind della Provincia di Macerata per la fiducia concessami spero ripagata ed in particolar modo la segretaria provinciale, Elisabetta Guglielmi, e tutto il direttivo per il prezioso ed incessante lavoro svolto a sostegno di questo diritto finalmente riconosciuto" continua la Segretaria Provinciale Nursind Macerata.

E’ davvero significativo il riconoscimento soprattutto in questo momento in cui indossare le ormai “conosciute” tute, gli occhiali protettivi, le mascherine e le visiere che sono divenuti strumenti inseparabili ed indispensabili per combattere questa battaglia. La pandemia ha palesato in maniera incontrovertibile il valore degli infermieri, un valore più volte espresso dal Nursind, legato in maniera imprescindibile al concetto di salute che può sussistere solo in relazione al numero congruo di infermieri, alla loro formazione e professionalità. Abbiamo chiesto anche il riconoscimento agli operatori sanitari assegnati ai reparti Covid del tempo necessario per le operazioni de vestizione e vestizione, tempo che si è ovviamente allungato a causa della necessità di dover indossare tutti i DPI utili alla protezione e a fine turno per la corretta e delicata operazione di svestizione.

La lotta del Nursind continua a tutela dei diritti dei lavoratori. La segreteria Provinciale Nursind Macerata ringrazia pubblicamente l’Avv. Daniele Stacchietti che ha ideato costruito e sostenuto l’iter giudiziario fino al riconoscimento dei nostri diritti.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-11-2020 alle 11:20 sul giornale del 23 novembre 2020 - 290 letture

In questo articolo si parla di attualità, ospedale, macerata, infermieri, sindacato, aou, comunicato stampa, vestizione e svestizione

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bCVt





logoEV