...

La Questura di Macerata, insieme a tutte le altre Forze dell’Ordine e alla Polizia Municipale dei vari comuni della provincia, sta mettendo in campo il massimo sforzo possibile in termini di impego di uomini e di mezzi, con il duplice obiettivo di vigilare sull’osservanza da parte dei cittadini delle norme contenute nei decreti governativi e di mantenere la legalità nella nostra provincia in un periodo difficilissimo per il nostro Paese.







...

Entrati nel locale constatavano la presenza del titolare, del padre e di un cliente, il quale, contravvenendo alle vigenti disposizioni per contrastare l’epidemia in atto, usciva di casa per recarsi presso l’esercizio a prelevare un primo piatto da asporto, documentato con relativo scontrino fiscale. L’attività in questione è costituita da tabaccheria, bar e tavola calda, anche da asporto, e quindi autorizzata in questo momento al solo confezionamento dei pasti con consegna a domicilio. Per quanto sopra sono state immediatamente contestate le violazioni di cui all’articolo 4 del recente Decreto Legislativo 19/2020 sia al titolare dell’esercizio che al cliente e, date le circostanze, veniva immediatamente disposta la chiusura provvisoria dell’attività per 5 giorni fino a tutto il 30 marzo p.v., in attesa delle ulteriori sanzioni che verranno comminate dalla Prefettura di Macerata.








...

Tra i vari social media che hanno preso piede nell’ultima decade, LinkedIn è quello che più di tutti nasce con una funzione ben chiara.



...

L'emergenza Coronavirus sta mettendo tutti noi a dura prova, sia a livello personale che lavorativo. L'informazione locale online, snella, efficiente, velocissima e vicina alle persone è un modello che in questo periodo può aiutarci ad affrontare questo momento difficile ed il futuro.








...

Parlare di sport al femminile ormai non è più un "tabù", ma anzi sono sempre di più le storie di atlete di successo che, con costanza e sacrificio, sono riuscite a emergere anche in contesti ritenuti tradizionalmente "maschili".







...

Giovedì sera, poco prima delle ore 19,00, i Carabinieri della Stazione di Appignano hanno proceduto al controllo di una pizzeria d’asporto sita in quel centro, denunciando il titolare 32enne residente ad Appignano per l’inosservanza dei provvedimenti dell’autorità in quanto stava servendo un cliente in attesa di ricevere la pizza ordinata poco prima, contravvenendo alle disposizioni ex D.P.C.M. dell’11 marzo 2020.