Civitanova: l\'associazione Mare adriatico delle Grandi Firme va avanti anche senza la Regione

piazza ascoli piceno 2' di lettura 12/03/2008 - Si è svolta domenica scorsa, presso la sala consiliare del Comune di Civitanova Marche, l’assemblea degli associati dell’associazione turistica “Il Mare Adriatico delle grandi firme” convocata per approvare il consuntivo dell’attività svolta nel 2007 e affrontare il problema del futuro dello stesso organismo alla luce delle nuove delibere regionali n materia di Turismo.

“Positivo il bilancio 2007 – riferisce il presidente Sergio Marzetti - malgrado l’azzeramento dei finanziamenti che hanno riguardato sei sistemi su dieci, senza alcun motivazione (favoriti solo il territorio Pesarese e l’Anconetano). Ciò malgrado, grazie alle quote associative e alle sponsorizzazioni, l’associazione ha potuto ugualmente continuare per il quinto anno consecutivo la sua attività nel versante dell’informazione, promozione e accoglienza, spendendo complessivamente 34 mila e 500 euro e chiudendo il bilancio con un avanzo di 4 mila e 300 euro, che sarà destinando a coprire le spese future”.




Ma l’argomento più importante sul tavolo della discussione ha riguardato la decisione sull’attività dei prossimi anni. “Purtroppo – continua Marzetti - l’andirivieni regionale sulla normativa dei Sistemi turistici e i sempre minori finanziamenti destinati al settore da parte della regione hanno creato una confusione tale che i tre sistemi della provincia di Macerata si sono trovati azzerati, con una fuga di alcuni comuni in altre province e quindi senza la necessaria consistenza territoriale, come richiesto dalla normativa. La decisione unanime di tutti gli associati presenti alla riunione di ieri è stata quella di lasciare in vita l’associazione “Il mare Adriatico delle grandi firme”, anche senza il riconoscimento regionale che comunque è diventato un atto formale, privo com’è dei sostegni finanziari necessari.




Importante e significativa la scelta dei Comuni di Montegranaro e Monte San Pietrangeli che pur potendo aderire al sistema della Marca fermana, hanno deciso di rimanere all’interno dell’associazione Il mare Adriatico insieme a Civitanova e Corridonia con l’impegno da parte di tutti di allargare la compagine sociale ad altri enti pubblici e privati legati dalle stesse serie motivazioni. “Questa decisione – commenta Marzetti - è conseguente anche al fallito tentativo da parte della Provincia di mettere insieme i comuni del suo territorio, malgrado le continue risorse che vengono destinate a fantomatici progetti turistici che in tal modo rimangono solo sulla carta.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-03-2008 alle 01:01 sul giornale del 12 marzo 2008 - 823 letture

In questo articolo si parla di attualità, civitanova marche





logoEV