San Severino: consiglio provinciale straordinario per dire no alla centrale di Rocchetta

turbogas 1' di lettura 19/03/2008 -

Si riunisce mercoledì 19 marzo, nella sala convegni di palazzo Servanzi Confidati, in via Cesare Battisti a San Severino Marche, il Consiglio provinciale di Macerata per dibattere sugli sviluppi del progetto della centrale termoelettrica che una società privata intende realizzare in località Rocchetta, nel Comune di San Severino.



La seduta, convocata dal presidente Silvano Ramadori per le ore 15, è \"aperta\" al contributo dei Consigli comunali di San Severino, Tolentino, Treia e Pollenza.


L\'iter procedurale sta continuando a fare i suoi passi a livello ministeriale e l\'unica via d\'uscita per evitare che l\'impianto venga costruito resta il \"no\" della Regione Marche all\'intesa finale \"Stato-Regione\". La popolazione e tutti gli Enti locali del territorio interessato - compresa la Provincia di Macerata - hanno espresso già la loro posizione di netta contrarietà al progetto, così come ha fatto nel 2007 il Consiglio regionale. Manca ora soltanto il formale diniego della Giunta regionale e lo scopo del Consiglio provinciale di domani è quello di giungere all\'approvazione di un documento congiunto con cui rinnovare alla Regione Marche l\'invito a interrompere fin da subito l\'iter procedurale per la centrale. Sono previsti gli interventi del presidente Giulio Silenzi, dell\'assessore provinciale all\'Ambiente, Carlo Migliorelli, e dei sindaci dei quattro Comuni coinvolti. Il dibattito è poi aperto al contributo di tutti i consiglieri provinciali e comunali.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-03-2008 alle 01:01 sul giornale del 19 marzo 2008 - 791 letture

In questo articolo si parla di attualità, macerata, provincia di macerata





logoEV