Tolentino: oggi consiglio comunale straordinario per il teatro Vaccaj

interno distrutto teatro Vaccaj 3' di lettura 01/08/2008 - Il Sindaco Ruffini incontra i funzionari della Regione Marche, della Protezione Civile e con il Prefetto Piscitelli visita il teatro. Questa sera consiglio comunale urgente e straordinario

Organizzare in ogni teatro storico delle Marche uno spettacolo da dedicare al Vaccaj di Tolentino con gli incassi devoluti per la ricostruzione. E\' questa l\'idea proposta in una appassionata lettera inviata al Sindaco di Tolentino Luciano Ruffini da parte di Fabio Lambertucci Sindaco di Caldarola. E\' questa una ulteriore testimonianza di amicizia e di aiuto presentata ai tolentinati ed all\'Amministrazione comunale. Il dolore e lo sgomento degli abitanti di Tolentino è il dolore e lo sgomento di tutti noi - scrive Vincenzo Panariello - che abbiamo avuto la fortuna di calcare il palco del bellissimo Teatro Vaccaj di cui, purtroppo, il fuoco ci ha privato. La Compagnia Teatrale Ercolanese, per il mio tramite esprime solidarietà a voi tutti e si rende disponibile per qualsivoglia iniziativa atta alla ricostruzione dello stesso che ci auguriamo avvenga in tempi brevissimi.


Sconcerto e disappunto anche a Macerata per il grave incendio che ieri sera ha ridotto in cenere lo storico teatro Vaccaj di Tolentino. A questo proposito, il sindaco Giorgio Meschini, a nome suo, dell\'Amministrazione comunale e dell\'intera comunità maceratese, attraverso un telegramma, ha espresso piena solidarietà e vicinanza al primo cittadino di Tolentino, Luciano Ruffini. Inoltre Meschini, nel telegramma, nel rinnovare sentimenti di partecipazione e condivisione di una così grave perdita per la città, dichiara da subito il sostegno dell\'Amministrazione comunale attraverso la disponibilità ad ospitare presso il teatro Lauro Rossi e lo Sferisterio di Macerata eventuali future manifestazioni.


\"Piena e profonda solidarietà all\'amministrazione comunale e alla cittadinanza\" viene espressa anche dall\'Orchestra Filarmonica Marchigiana.

Le senatrici del Pd Marina Magistrelli, Luciana Sbarbati, Silvana Amati, e i senatori Giorgio Tonini e Fabrizio Morri, hanno inviato una lettera al Ministro dei beni e le attività culturali, Sandro Bondi, per sollecitare un intervento di recupero e restauro del teatro Nicola Vaccaj. Sono tanti i segnali che stiamo ricevendo - ha detto il Sindaco Ruffini - dalle istituzioni, importantissimo l\'incontro con il Presidente Spacca e con il Presidente Silenzi, così come sono fondamentali gli apporti dei Consiglieri regionali, su tutti Comi e Massi Gentiloni Silverj. E come non citare l\'attenzione che ci stanno dedicando Maurizio Costanzo e tante altre persone legate al teatro.


Un pensiero particolare lo voglio rivolgere a Saverio Marconi ed alla Compagnia della Rancia che, come noi, stanno vivendo ore di angoscia.

Giovedì mattina il Sindaco Ruffini insieme al Consigliere Regionale Francesco Comi, agli Assessori Seri e Ruggeri, coadiuvato dai tecnici comunali, ha incontrato Adriana Mollaroli Presidente della Commissione Cultura del Consiglio regionale delle Marche, i funzionari del Centro Beni culturali della Regione Marche e della Protezione Civile per intraprendere, non appena terminato il periodo di sequestro del teatro, le prime iniziative che consentano di approntare un sistema di copertura leggera per evitare infiltrazioni provenienti da agenti atmosferici.


Anche il Prefetto di Macerata Vittorio Piscitelli si è recato, accompagnato dal Sindaco, al Teatro Vaccaj per rendersi conto della situazione e si è detto pronto a collaborare e per essere di ausilio.
Intanto il Presidente del Consiglio comunale Gianni Principi ha convocato una seduta urgente e straordinaria del Consiglio comunale che si terrà venerdì 1° agosto alle ore 20.30. All\'ordine del giorno un solo argomento inerente la situazione attuale in cui versa il Vaccaj e le eventuali attività da intraprendere.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-08-2008 alle 01:01 sul giornale del 01 agosto 2008 - 905 letture

In questo articolo si parla di





logoEV
logoEV