\'Terra di Teatri\': Montelago Celtic Night sull\'altopiano di Colfiorito

3' di lettura 02/08/2008 - Una notte druidica, dal tramonto all\'alba, nell\'Appennino marchigiano, tra Serravalle di Chienti e Camerino. E\' la \"Montelago Celtic night\", organizzata dall\'associazione \"Arte nomade\" e inserita nel programma del festival \"Terra di Teatri\" promosso dalla Provincia di Macerata.

L\'altopiano di Colfiorito, in località Taverne di Serravalle di Chienti, ospita dal tramonto di sabato 2 agosto all\'alba di domenica 3 agosto la sesta edizione della manifestazione che lo scorso anno ha richiamato più di 20 mila persone, soprattutto giovani, provenienti da tutt\'Italia e da altri Paesi europei. Oltre alla Provincia di Macerata e all\'Associazione Sferisterio, collaborano all\'organizzazione dell\'evento, ideato da Maurizio Serafini e Luciano Monceri, i Comuni di Serravalle di Chienti, Camerino e Pievebovigliana, le Pro Loco locali, la Comunità Montana di Camerino, la Protezione civile regionale, la Croce rossa, Banca Marche, il Cosmari e l\'Ambasciata d\'Irlanda in Italia.


Il programma prevede una serie di iniziativa fin dal pomeriggio alle 16 con i giochi celtici del lancio del tronco e del lancio della pietra. Sempre nel pomeriggio, novità dell\'edizione 2008, sarà possibile usufruire di un baby park. Dalle 18 alle 6, invece, funzioneranno stands gastronomici e stands di birra. Sull\'altipiano verrà attrezzato anche un servizio medico, un accampamento e servizi di informazione turistica. Proprio nel cuore della festa quest\'anno verrà allestito un accampamento storico dove decine di figuranti in costume daranno vita ad uno spaccato dei tradizionali villaggi celtici. Strutture in legno e tende come alloggi e rappresentazione di alcuni momenti di vita quotidiana quali la sartoria, la colorazione delle stoffe, la preparazione dell\'idromele, il manufatto di gioielli, la cucina, la preparazione della battaglia, ecc. Per tutta la notte saranno attivi i grandi fuochi sacri simbolo di purificazione e fratellanza. Alle 17 inizio degli stages (cornamusa scozzese, danze celtiche, combattimenti con spade, violino irlandese, arpa celtica, canto tradizionale celtico, chitarra acustica celtic style) e dei convegni in cui si parlerà di diversi temi: \"La Sibilla: un regno perduto nel cuore degli Appennini\" a cura di Gianluca Frinchillucci, \"L\'Irlanda e l\'essenza dello spirito d\'Europa\" a cura di Cesare Catà, \"Tracce di popolazioni celtiche a Montelago\" a cura di Domenico Aringoli e \"Sènechas: le antiche leggi celtiche di libertà\" a cura di Serena Sileoni. Seguiranno, alle 20,15, i fuochi sacri. Dalle 20,30 concerti live con Gabriele Possenti, i Ductia, i Green Clouds, i Birkin Tree, i Felpeyu, i Mortimer Mc Grave e i Folk Road.


\"Montelago Celtic night - sottolineano gli ideatori - è un appuntamento per chi coniuga amore per la musica e rispetto per l\'ambiente, per chi si sente in pace con il mondo e apprezza la frugalità della vita nomade in tenda. E\' ancora un esempio di come musica e cultura siano grandi veicoli per la conoscenza del territorio e lo sviluppo turistico\". Parcheggio e campeggio sono gratuiti ma è previsto un prezzo di ingresso alla festa di 10 euro. Info www.artenomade.com








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-08-2008 alle 01:01 sul giornale del 02 agosto 2008 - 1192 letture

In questo articolo si parla di macerata, provincia di macerata, spettacoli