Matelica: XV° Anniversario Gionata Mancinelli – Piazzale El Alamein

2' di lettura 07/08/2008 - Una grande partecipazione popolare ha suggellato la commemorazione del XV° anniversario della morte del Paracadutista Gionata Mancinelli (caduto il 3 agosto del 1993 nella missione di pace in Somalia) e l\'intitolazione del piazzale antistadio del Centro Sportivo Boschetto ai Caduti di El Alamein.

La manifestazione organizzata dalla locale sezione dell\'Associazione Paracadutisti d\'Italia e dall\'Amministrazione Comunale, è iniziata nella serata di Sabato 2 Agosto, presso il Piazzale Lamberto Gerani, con l\'applauditissimo concerto della Banda Militare \"Brigata Paracadutisti Folgore. Domenica mattina come da programma, alle ore 10,00 una delegazione composta dal Sindaco Patrizio Gagliardi, dal Presidente del A.N.P.D.I. Gen. Mearini, dal Generale Bruno Loi ex comandante della missione Ibis in Somalia, il Presidente della locale sezione A.N.P.D.I Franco Crescentini i genitori ed i fratelli di Gionata Mancinelli ed una rappresentanza del picchetto armato del 186° Rgt. Paracadutisti Folgore si è recata al Cimitero Comunale a rendere omaggio alla tomba del giovane matelicese tragicamente scomparso il 3 agosto del 1993.


Alle 10,30 è seguita una SS. Messa celebrata dal Vescovo della diocesi di Fabriano-Matelica Mons. Giancarlo Vecerrica presso la chiesa di Regina Pacis, a cui hanno partecipato anche tutti i gruppi partecipanti al festival internazionale del folklore che hanno intonato canti religiosi nelle loro lingue madri. Alle 11,30 un lungo corteo si è mosso verso il piazzale dell\'antistadio, ove è stata effettuata la scopertura e la benedizione della targa dedicata alla nuova intitolazione \"Caduti di El Alamein. La celebrazione è stata effettuata seguendo un protocollo ufficiale, alla presenza del picchetto armato del 186° Rgt. E della Banda Militare \"Brigata Paracadutisti Folgore\".


Dal palco delle autorità allestito per l\'occasione sono intervenuti rispettivamente : il Sindaco Patrizio Gagliardi, il Generale Paolo Mearini, il Generale Bruno Loi, l\'Assessore Provinciale Daniele Salvi e l\'Onorevole Carlo Ciccioli. Significativa inoltre la rappresentanza delle autorità presenti: la dottoressa Maria Serena Valentini in rappresentanza della Prefettura, sindaci di Camerino, Castelraimondo ed Esanatoglia, i Generali in congedo Giostra, Burzacca e Ferroni, il Colonnello Mario Ligi in rappresentanza del Comando Provinciale dell\'Arma dei Carabinieri, il tenente Mascia della Compagnia della Guardia di Finanza di Camerino e numerose delegazioni di associazioni d\'arma.


Da segnalare inoltre la presenza di numerosi veicoli storici militari ed una delegazione in uniforme d\'epoca dell\'Associazione Culturale \"Fantasmi su Ferri Vecchi\". Nei vari interventi si è sottolineato l\'alto valore simbolico della manifestazione rivolta in particolar modo ai giovani, per favorire con il ricordo l\'educazione civile e democratica affinché acquisiscano sempre più le conoscenze necessarie e formino le loro coscienze come cittadini orgogliosi della loro Costituzione, e protagonisti attivi degli impegni per costruire la pace ogni giorno, per mantenerla e rafforzarla concretamente.


Il Sindaco Gagliardi ha sottolineato che la celebrazione e servita inoltre per testimoniare ai nostri caduti che non li abbiamo dimenticati e che non abbiamo dimenticato l\'ispirazione che guido\' i loro passi al servizio della missione che la Repubblica aveva a loro affidato\'\'. La manifestazione si è conclusa all\'interno dello Stadio con il lancio di 9 paracadutisti professionisti.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-08-2008 alle 01:01 sul giornale del 07 agosto 2008 - 1727 letture

In questo articolo si parla di attualità, matelica, comune di matelica