Tosca: La forza e la commozione

2' di lettura 18/08/2008 - Con quanta energia e, alla fine, con quanta commozione si rimane avvinti nella magia di Tosca. La celebre opera di Puccini ha confermato, in tutte le cinque rappresentazioni in cartellone, il livello altissimo raggiunto dalla “macchina” dello Sferisterio di Macerata. A cominciare dalla regia, affidata a Massimo Gasparon, ormai da anni collaboratore e discepolo di Pier Luigi Pizzi, che dello Sferisterio è il vulcanico direttore artistico.

Gasparon si è avvicinato a Tosca cercando di cogliere l\'essenza di quest\'opera, che già si presenta come una perfetta fusione tra musica e dramma. Ha cominciato dalla scenografia. C\'era il barocco delle chiese romane, ma non quello fastoso e falso dei marmi e delle cattedrali. Bensì quello che lui stesso ha definito \"trasgressivo, forte, virile, del Caravaggio e del Bernini\".

C\'erano le luci di Sergio Rossi, altro caposaldo del team dello Sferisterio, che hanno ricreato le atmosfere chiuse delle sagrestie e delle prigioni. C\'era l\'Orchestra Regionale delle Marche guidata da Daniele Callegari, che nel 2007 si era misurato brillantemente con Macbeth e che quest\'anno ci ha riprovato (alla grande) con un\'altra opera “maledetta”, almeno per i superstiziosi.

Amarezza, più che superstizione, deve averla provata Raffaella Angeletti nei panni di un\'ottima Tosca fino alla fine della prova generale, in cui il finto volo dai bastioni di Castel Sant\'Angelo si è trasformato in un vero infortunio. Ma l\'interpretazione di Tiziana Caruso è stata comunque sicura e apprezzata dal pubblico, che le ha regalato diverse ovazioni a scena aperta. Cattivo quanto occorre, con quel timbro energico e grave così adatto al personaggio, è stato Scarpia di Claudio Sgura.

A Luca Lombardo, infine, va la menzione maggiore per la passione e la forza che ha saputo infondere al suo Cavaradossi. La bellezza del suo “E lucevan le stelle...” è rimasta nell\'aria delle notti maceratesi, come un eco che va avanti anche a luci spente.







Questo è un articolo pubblicato il 18-08-2008 alle 01:01 sul giornale del 16 agosto 2008 - 982 letture

In questo articolo si parla di musica, cultura, lirica, fabrizio chiappetti, macerata, spettacoli, sferisterio, tosca





logoEV
logoEV