Civitanova: cinesi denunciano aggressione, arrestati perchè clandestini

carcere 1' di lettura 28/08/2008 -

Nella tarda serata di domenica alcuni cinesi hanno compiuto un blitz, aggredendo cinque connazionali. Due delle vittime, sono state arrestate perchè clandestini.



I paradossi della vita. Due cinesi da vittime di un\'aggressione, sono finiti direttamente in carcere. Nella notte di domenica alcuni loro connazionali armati di spranghe hanno fatto irruzione in un appartamento di Civitanova, nei pressi della zona industriale. Si è trattato di un\'aggressione in piena regola, tanto che in cinque sono stati ricoverati all\'ospedale, con ferite e contusioni e prognosi dai 10 ai 30 giorni ciascuno. Sul posto sono intervenuti i carabinieri di Civitanova, che hanno subito avviato le indagini.


L\'aggressione subita è però costata l\'arresto a due cinesi, non risultati in regola con il permesso di soggiorno perchè clandestini. Il controllo delle impronte ha svelato ai carabinieri, che non avevano ottemperato al decreto di espulsione: una donna di 36 anni J.G., madre di un neonato è agli arresti domiciliari, mentre X.S.Y di 31 anni è rinchiuso nel carcere di Montacuto, da martedì pomeriggio. Al momento le indagini proseguono, ma gli aggressori non sono stati ancora trovati. Si sta cercando di stabilire anche il motivo della violenta aggressione.







Questo è un articolo pubblicato il 28-08-2008 alle 01:01 sul giornale del 28 agosto 2008 - 784 letture

In questo articolo si parla di cronaca, carcere, monia orazi